Segui Keblog su Facebook:

Partendo da propri riferimenti fotografici, l’artista inglese Nathan Walsh comincia col disegnare una sorta di cianografia, stabilendo una linea di orizzonte e una serie di strategie di prospettiva che varia da pezzo a pezzo. Questa fase è seguita da diversi mesi di pittura ad olio per ottenere il paesaggio finale, che sembra essere un strano ibrido di entrambi gli stili illustrativo e fotorealistico.

Fotografia, architettura e pittura convergono per creare un “mondo dipinto che per certi versi ricorda il mondo in cui viviamo”, dice Walsh. “Il lavoro si propone di creare uno spazio credibile e convincente che, pur facendo riferimento al nostro mondo, mostra una sua logica distinta.”

Altre info su nathanwalsh.net | Facebook | Twitter

dipinti-iperrealistici-paesaggi-urbani-citta-arte-nathan-walsh-04

dipinti-iperrealistici-paesaggi-urbani-citta-arte-nathan-walsh-09

dipinti-iperrealistici-paesaggi-urbani-citta-arte-nathan-walsh-05

dipinti-iperrealistici-paesaggi-urbani-citta-arte-nathan-walsh-03

dipinti-iperrealistici-paesaggi-urbani-citta-arte-nathan-walsh-10

dipinti-iperrealistici-paesaggi-urbani-citta-arte-nathan-walsh-02

dipinti-iperrealistici-paesaggi-urbani-citta-arte-nathan-walsh-06

dipinti-iperrealistici-paesaggi-urbani-citta-arte-nathan-walsh-07

dipinti-iperrealistici-paesaggi-urbani-citta-arte-nathan-walsh-01

FONTE thisiscolossal.com

Che ne pensi?

Autore

"Solo l'amare, solo il conoscere conta, non l'aver amato, non l'aver conosciuto" PPP