Segui Keblog su Facebook:

Dipinti fortemente dominati dal blu formano stazioni nello spazio, tute spaziali, e razzi appena in partenza. Michael Kagen dipinge queste opere di grandi dimensioni per celebrare la macchina artificiale che protegge e allo stesso tempo può immediatamente uccidere chi la opera dall’interno.

Per eseguire questi grandi dipinti, Kagen utilizza una tecnica di impasto con tratti intenzionalmente spessi, che mostrano un approccio aggressivo nell’applicazione della pittura ad olio sulla tela. L’artista newyorkese si concentra su immagini iconiche, restando in equilibrio tra lo stile astratto e quello figurativo.

Altre info su michaelkagan.com | Instagram | Facebook

dipinti-uomo-nello-spazio-macchina-umani-arte-michael-kagen-7

dipinti-uomo-nello-spazio-macchina-umani-arte-michael-kagen-8

dipinti-uomo-nello-spazio-macchina-umani-arte-michael-kagen-2

dipinti-uomo-nello-spazio-macchina-umani-arte-michael-kagen-6

dipinti-uomo-nello-spazio-macchina-umani-arte-michael-kagen-4

dipinti-uomo-nello-spazio-macchina-umani-arte-michael-kagen-1

dipinti-uomo-nello-spazio-macchina-umani-arte-michael-kagen-3

dipinti-uomo-nello-spazio-macchina-umani-arte-michael-kagen-5

FONTE thisiscolossal.com

Che ne pensi?

Autore

"Solo l'amare, solo il conoscere conta, non l'aver amato, non l'aver conosciuto" PPP