Segui Keblog su Facebook:

L’artista giapponese Yayoi Kusama, di cui abbiamo già parlato, continua a creare maestose installazioni caratterizzate da una quantità vertiginosa di punti che fagocitano lo spettatore in un mondo onirico e fantastico. Ora, Kusama ha occupato l’ala sud del Louisiana Museum of Modern Art in Danimarca con la sua prima mostra retrospettiva. Chiamata “In Infinity”, presenta più opere che catturano l’essenza del suo linguaggio artistico e il fascino per gli spazi cosmologici e psicologici.

Come per molte retrospettive, anche in questa vengono visualizzate le prime opere e quelle più recenti dell’artista 86enne. Una parte della mostra è dedicata ai suoi primi disegni raffiguranti soggetti naturalistici, mentre altre gallerie mostrano il grande cambiamento dell’artista dopo essersi trasferita a New York. La mostra di Kusama rende omaggio alle sue installazioni iconiche, essendo stata una dei primi artisti a lavorare in questo genere.

Altre info su yayoi-kusama.jp | louisiana.dk

installazioni-mostra-retrospettiva-yayoi-kusama-danimarca-arte-02

Photo credit: Kim Hansen

installazioni-mostra-retrospettiva-yayoi-kusama-danimarca-arte-03

Photo credit: Kim Hansen

installazioni-mostra-retrospettiva-yayoi-kusama-danimarca-arte-01

Photo credit: Kim Hansen

installazioni-mostra-retrospettiva-yayoi-kusama-danimarca-arte-04

Photo credit: Kim Hansen

installazioni-mostra-retrospettiva-yayoi-kusama-danimarca-arte-05

Photo credit: Kim Hansen

installazioni-mostra-retrospettiva-yayoi-kusama-danimarca-arte-09

Photo credit: Poul Buchard

installazioni-mostra-retrospettiva-yayoi-kusama-danimarca-arte-06

Photo credit: Kim Hansen

installazioni-mostra-retrospettiva-yayoi-kusama-danimarca-arte-10

Photo credit: Poul Buchard

installazioni-mostra-retrospettiva-yayoi-kusama-danimarca-arte-07

Photo credit: Kim Hansen

installazioni-mostra-retrospettiva-yayoi-kusama-danimarca-arte-08

Photo credit: Poul Buchard

FONTE mymodernmet.com

Che ne pensi?

Autore

"Solo l'amare, solo il conoscere conta, non l'aver amato, non l'aver conosciuto" PPP