Segui Keblog su Facebook:

Per la sua serie di fotografia sperimentale dal titolo Impermanent Sculptures, il fotografo brasiliano Vitor Schietti ha usato piccoli fuochi d’artificio e la fotografia a lunga esposizione per illuminare alberi e scorci di natura del Brasile. Le foto sono un misto di light painting puro, e un po’ di post-elaborazione con la quale il fotografo è stato in grado di combinare fino a 12 scatti in un’unica immagine finale.

Schietti ha spiegato a Colossal: “La serie è il risultato di diversi anni di ricerca nella fotografia a lunga esposizione, e l’uso di filtri ND (a densità neutra) è stato importante per trovare un perfetto equilibrio tra la dissolvenza e la luminosità dei fuochi d’artificio. È possibile effettuare solo pochi tentativi in una giornata, poiché il periodo di tempo durante il quale è possibile cogliere questo equilibrio è molto breve (dai 30 ai 50 minuti).

Altre info su schiettifotografia.com | Flickr | Twitter

light-painting-fotografia-lunga-esposizione-vitor-schietti-1

light-painting-fotografia-lunga-esposizione-vitor-schietti-2

light-painting-fotografia-lunga-esposizione-vitor-schietti-5

light-painting-fotografia-lunga-esposizione-vitor-schietti-8

light-painting-fotografia-lunga-esposizione-vitor-schietti-3

light-painting-fotografia-lunga-esposizione-vitor-schietti-6

light-painting-fotografia-lunga-esposizione-vitor-schietti-9

light-painting-fotografia-lunga-esposizione-vitor-schietti-4

light-painting-fotografia-lunga-esposizione-vitor-schietti-7

FONTE thisiscolossal.com

Che ne pensi?

Autore

"Solo l'amare, solo il conoscere conta, non l'aver amato, non l'aver conosciuto" PPP