Segui Keblog su Facebook:

Trentacinque anni fa, l’artista Scott Weaver iniziò a lavorare a questa scultura cinetica follemente complessa chiamata “Rolling through the Bay”, che continua a modificare e ad espandere ancora oggi. L’elaborata scultura è costituita da molteplici “percorsi turistici” che permettono a delle palline da pingpong di passare attraverso i quartieri, luoghi storici e simboli iconici di San Francisco, il tutto creato con un po’ di colla, qualche stuzzicadenti, e una quantità incredibile di ingenuità.

Egli ammette nel video che ci sono diverse sculture di stuzzicadenti ancora più grandi della sua, ma nessuna ha le straordinarie componenti cinetiche che ha costruito. Tramite il suo sito web, Weaver stima di aver impiegato oltre 3.000 ore per realizzare il progetto, e gli stuzzicadenti vengono da tutto il mondo: “Ho usato diverse marche di stuzzicadenti a seconda di quello che costruivo. Ho anche molti amici e familiari che raccolgono stuzzicadenti per me nei loro viaggi. Ad esempio, alcuni degli alberi nel Golden Gate Park sono fatti con stuzzicadenti da Kenya, Marocco, Spagna, Germania e Italia. Il cuore all’interno del Palazzo delle Belle Arti è fatto con gli stuzzicadenti che le persone hanno lanciato al nostro matrimonio.

Non vi perdete il video in fondo, dove potete ammirare questa incredibile scultura in azione!

Altre info su rollingthroughthebay.com

scultura-cinetica-di-stuzzicadenti-palline-pingpong-san-francisco-scott-weaver-1

scultura-cinetica-di-stuzzicadenti-palline-pingpong-san-francisco-scott-weaver-7

scultura-cinetica-di-stuzzicadenti-palline-pingpong-san-francisco-scott-weaver-5

scultura-cinetica-di-stuzzicadenti-palline-pingpong-san-francisco-scott-weaver-4

scultura-cinetica-di-stuzzicadenti-palline-pingpong-san-francisco-scott-weaver-6

scultura-cinetica-di-stuzzicadenti-palline-pingpong-san-francisco-scott-weaver-2

scultura-cinetica-di-stuzzicadenti-palline-pingpong-san-francisco-scott-weaver-3

FONTE thisiscolossal.com

Che ne pensi?

Autore

"Solo l'amare, solo il conoscere conta, non l'aver amato, non l'aver conosciuto" PPP