Segui Keblog su Facebook:

L’artista coreana Jin Young Yu crea struggenti sculture in plastica che rispecchiano sia le sue emozioni adolescenziali e la personalità adulta. Per catturare questi sentimenti, la scultrice conferisce alle sue figure trasparenti dei volti abbastanza stoici, molti dei quali sembrano trattenere un fiume di lacrime. “Le mie opere raffigurano le ‘persone invisibili'”, ha detto l’artista.

“Era troppo semplice definire queste persone come ‘persone alienate’ o ‘persone depresse'”, continua l’artista. “Invece, ho pensato che io, o noi, potremmo facilmente essere una di loro. Le mie opere raccontano persone che, invece di andare d’accordo con gli altri, scelgono di mantenere una distanza da loro, ed essere invisibili o essere lasciati soli nell’indifferenza. Invece di cercare di adattarsi al mondo, si arrampicano in uno spazio tutto loro e rifiutano le intrusioni altrui”.

Altre info su naver.com | Facebook

sculture-emozioni-depressione-solitudine-arte-jin-young-yu-08-keb

sculture-emozioni-depressione-solitudine-arte-jin-young-yu-07-keb

sculture-emozioni-depressione-solitudine-arte-jin-young-yu-05-keb

sculture-emozioni-depressione-solitudine-arte-jin-young-yu-04-keb

sculture-emozioni-depressione-solitudine-arte-jin-young-yu-01-keb

sculture-emozioni-depressione-solitudine-arte-jin-young-yu-06-keb

sculture-emozioni-depressione-solitudine-arte-jin-young-yu-02-keb

sculture-emozioni-depressione-solitudine-arte-jin-young-yu-03-keb

sculture-emozioni-depressione-solitudine-arte-jin-young-yu-11-keb

sculture-emozioni-depressione-solitudine-arte-jin-young-yu-10-keb

sculture-emozioni-depressione-solitudine-arte-jin-young-yu-09-keb

FONTE mymodernmet.com

Che ne pensi?

Autore

"Solo l'amare, solo il conoscere conta, non l'aver amato, non l'aver conosciuto" PPP