Segui Keblog su Facebook:

La street art, e l’arte in generale, può essere definita tale solo se include degli elementi di riflessione che favoriscono il cambiamento positivo nella società.

Che si tratti di critica e denuncia sociale, questioni legate all’ambiente o di sentimenti dell’uomo contemporaneo, l’arte deve cercare di muovere le coscienze e le menti, altrimenti resta un comodo esercizio estetico.

Vogliamo presentarvi questa lista di opere di street art che denunciano, puntano il dito e gridano forte contro le ingiustizie e gli abusi del potere, in tutto il mondo.

Queste opere sono la risposta degli artisti di tutto il mondo alle ingiustizie di autorità e governi.

1. Baltimora – USA

street-art-popolo-contro-potere-12Un murale raffigurante Freddie Gray si vede sull sfondo di una fila di case degradate a Baltimora, USA, Giovedi 23 giugno 2016, all’incrocio in cui è stato arrestato Gray. Freddie Gray era un afroamericano che venne arrestato dalla Polizia di Baltimora, il 12 Aprile 2015, per il possesso, secondo la polizia, di un coltello serramanico. Mentre veniva trasportato in un furgone della polizia, Gray andò in coma e venne portato in ospedale. Gray morì il 19 Aprile 2015 per traumi alla spina dorsale. L’autopsia e le perizie mediche indicarono che Gray venne ucciso dagli agenti di polizia. (foto di Patrick Semansky/AP Photo)

street-art-popolo-contro-potere-22Un motociclista passa davanti un murale del defunto Freddie Gray nel quartiere di Sandtown a Baltimora, Maryland, Stati Uniti, il 27 luglio 2016. (foto di Bryan Woolston / Reuters)

2. Sanaa – Yemen

street-art-popolo-contro-potere-27Un uomo passa davanti ad un’opera che denuncia i bombardamenti sui civili da parte dei droni USA, il 13 Novembre 2014. Il murale è dipinto a Sanaa, nello Yemen. (Foto di Khaled Abdullah/Reuters)

3. Karachi – Pakistan

street-art-popolo-contro-potere-01Un artista pakistano dà gli ultimi ritocchi ad un murale raffigurante il cantante ucciso Amjad Sabri per rendergli omaggio, a Karachi, Pakistan, Martedì 28 giugno 2016. Sabri era un noto cantante sufi pachistano che è stato ucciso nella città portuale di Karachi in un attacco la scorsa settimana rivendicato da estremisti islamici. (foto di Shakil Adil / AP Photo)

4. Toribio, Cauca – Colombia

street-art-popolo-contro-potere-23Persone sedute davanti ad un murale a Toribio, Cauca, Colombia, il 9 Febbraio 2016 (foto di Jaime Saldarriaga/Reuters)

5. Caracas – Venezuela

street-art-popolo-contro-potere-24Un uomo dipinge un murale del defunto presidente Hugo Chavez (sinistra) e dell’attuale presidente Nicolas Maduro a Caracas, Venezuela, il 18 Giugno 2016, (foto di Ivan Alvarado/Reuters)

6. Rio de Janeiro – Brasile

street-art-popolo-contro-potere-05Artisti di street art lavorano su una parete ad un enorme murale sulla Olympic Boulevard di Rio, raffigurando indigeni provenienti dai cinque continenti, in vista dei Giochi Olimpici di Rio del 2016 a Rio de Janeiro, Brasile 14 luglio 2016. (Foto di Bruno Kelly / Reuters)

street-art-popolo-contro-potere-04

7. Striscia di Gaza

street-art-popolo-contro-potere-26Una donna siede davanti ad un murale mentre aspetta un permesso di viaggio per andare in Egitto attraverso il valico di Rafah dopo che è stato aperto dalle autorità egiziane per cinque giorni, nel sud della Striscia di Gaza 30 Giugno, 2016. La Striscia di Gaza è un territorio della Palestina oggetto di una illegittima occupazione militare da parte di Israele, secondo le Nazioni Unite e la maggior parte dei governi.

8. Soyapango – El Salvador

street-art-popolo-contro-potere-25Detenuti in liberà vigilata coprono di vernice dei graffiti sulle gang Mara Salvatrucha nel quartiere 22 de Abril a Soyapango, El Salvador, il 21 Giugno 2016. (Foto di Jose Cabezas/Reuters)

9. Damasco – Siria

street-art-popolo-contro-potere-28Bambini giocano in un parco di divertimenti, il primo giorno della festa musulmana di Eid al-Fitr, che segna la fine del mese sacro del Ramadan, nel quartiere di al-Mazzeh, controllato dal governo, a Damasco, Siria, il 6 luglio 2016. (Foto di Omar Sanadiki / Reuters)

10. Havana – Cuba

street-art-popolo-contro-potere-03Un dipinto dell’artista cubano José Fuster sul cancello di un’abitazione nel villaggio marittimo di Jaimanitas a L’Avana, Cuba, 14 luglio 2016. Fuster ha adornato le facciate delle case del quartiere con dipinti alla Picasso e giocose figure in ceramica, trasformando il modesto quartiere in un’oasi di colore. (Foto di Enrique de la Osa / Reuters)

11. Rio de Janeiro – Brasile

street-art-popolo-contro-potere-06Un soldato delle Forze dell’esercito brasiliano pattuglia una strada durante una prova per cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Rio 2016 passando davanti ad un’opera di Banksy a Rio de Janeiro, in Brasile, il 17 luglio 2016. (Foto di Uéslei Marcelino / Reuters)

12. Bristol, Inghilterra – Regno Unito

street-art-popolo-contro-potere-09Un operaio edile sposta un cono stradale di fronte ad un’opera d’arte di Odeith che fa parte dell’Upfest 2016, il 27 luglio 2016 a Bristol, in Inghilterra. L’evento annuale, che quest’anno ha contribuito a celebrare i 45 anni della serie di libri Mr Men e Little Miss, è iniziato nel 2008 e si dice che sia il più grande festival di street art gratuito in Europa. Il festival attira oggi più di 300 artisti, tra cui Inkie, Jody, Pichi & Avo e Leon Keer, provenienti da 25 paesi per dipingere in diretta su pareti e superfici intorno alle zone di Bedminster e Southville di Bristol, la città natale dell’artista Banksy. Alcune delle opere d’arte sono dipinta su pannelli mobili e cartelloni temporanei, ma i murales su alcuni luoghi ed edifici rimangono tutto l’anno fino all’edizione successiva del festival. (Foto di Matt Cardy / Getty Images)

13. Shah Alam – Malesia

street-art-popolo-contro-potere-108 marzo 2016, donne malesi in un vicolo di Shah Alam, di fronte ad un murale dell’aereo Malaysia Airlines MH370, scomparso misteriosamente l’8 Marzo 2014 con 239 persone a bordo. (Foto di Manan Vatsyayana / AFP Photo)

14. New Orleans – USA

street-art-popolo-contro-potere-11Dipinto dell’artista di New Orleans Langston Allston, in occasione del lutto per Alton Sterling al Triple S Food Mart, Mercoledì 6 luglio 2016. Alton Sterling era un afroamericano di 37 anni ucciso a colpi di arma da fuoco ravvicinati da due poliziotti che lo tenevano fermo a terra. L’assassinio fu filmato da alcuni testimoni. I due poliziotti erano stati già oggetto di indagini interne della polizia per uso eccessivo della forza, e poi riabilitati. (Foto di Julie Dermansky)

15. Rio de Janeiro – Brasile

street-art-popolo-contro-potere-07Artisti lavorano ad un murale creato dall’artista brasiliano Eduardo Kobra che, una volta terminato, coprirà quasi 3.000 metri quadrati di area sulla parete e raffigurano volti di indigeni provenienti dai cinque continenti, per accogliere i visitatori in occasione delle Olimpiadi di Rio 2016, a Rio de Janeiro, 25 luglio 2016. (Foto di Stoyan Nenov / Reuters)

street-art-popolo-contro-potere-08(Photo by Kai Pfaffenbach/Reuters)

16. Soyapango – El Salvador

street-art-popolo-contro-potere-13In questa foto del 21 giugno 2016, un detenuto copre di vernice dei graffiti delle gang Mara Salvatrucha nel quartiere 22 Abril di Soyapango, El Salvador. Dopo essere diventata la capitale degli omicidi nel mondo l’anno scorso, e dopo un inizio di 2016 altrettanto sanguinoso, El Salvador ha visto scendere di circa la metà il numero di omicidi al mese. Il governo attribuisce la diminuzione alla repressione militare contro le potenti bande del paese, mentre le bande stesse sostengono che il merito è di un patto di non aggressione stretto tra i tre più grandi gruppi criminali. (Foto di Salvador Melendez / AP Photo)

17. Melbourne – Australia

street-art-popolo-contro-potere-15Un uomo posa per una fotografia di fronte ad un murale raffigurante la candidata presidenziale democratica degli Stati Uniti Hillary Clinton, che indossa un costume da bagno succinto con i colori della bandiera degli Stati Uniti e delle banconote infilate, a Melbourne il 30 luglio 2016. (Foto di Paul Crock / AFP Photo)

18. Francoforte sul Meno – Germania

street-art-popolo-contro-potere-16Gli street artist Oguz Sen, a sinistra, e Justus Becker danno gli ultimi ritocchi ad un nuovo murale raffigurante il bambino profugo siriano annegato Aylan Kurdi, a Francoforte sul Meno, in Germania, il 4 luglio 2016. Dopo che l’immagine precedente era stata imbrattata con slogan, la nuova immagine mostra un sorridente Aylan circondato da orsacchiotti. (Foto di Boris Roessler / DPA via ZUMA Press)

19. San Francisco – USA

street-art-popolo-contro-potere-17In questa foto scattata Mercoledì 13 luglio 2016, una donna cammina davanti a un murale all’esterno della futura sede del Museo Messicano in costruzione a San Francisco. (Foto di Eric Risberg / AP Photo)

20. Valle del fiume Giordano – Israele

street-art-popolo-contro-potere-18Un’opera di street art di artisti sconosciuti su un edificio abbandonato che era sede di una pompa d’acqua nei pressi del fiume Giordano, nella valle del Giordano, Israele 22 giugno 2016, con sullo sfondo la barriera di confine tra Giordania e Israele. (Foto di Atef Safadi / EPA)

21. Tonatico – Messico

street-art-popolo-contro-potere-19L’artista messicano Luis Sotelo posa di fronte alla sua opera, un murale chiamato “Siamo migranti non criminali” (Somos migrantes no delincuentes) a Tonatico, Messico, il 25 giugno 2016. Il murale fa parte del movimento culturale “Stop Trump” . (Photo by Mario Vazquez / AFP Photo)

22. Dallas – USA

street-art-popolo-contro-potere-20Un murale del presidente John F. Kennedy sul muro di un’azienda, Sabato 9 Luglio 2016, a Dallas. Dopo che cinque agenti di polizia sono stati uccisi in una sparatoria, la città che ha visto l’assassinio di John F. Kennedy sta cercando di non lasciare che il peggior attacco all’America sulla polizia dopo l’11 settembre marchi di nuovo questi luoghi. (Foto di Eric Gay / AP Photo)

23. Città del Messico – Messico

street-art-popolo-contro-potere-21Un ragazzo che a calcio in una strada fuori del Ministero degli Interni, che era stato barricato dalla polizia, corre davanti ad un murale del leader ribelle Subcomandante Marcos con lo slogan in spagnolo “Zapata vive. La lotta continua”, a Città del Messico, Mercoledì 22 giugno 2016. Recenti proteste nel paese, tra la popolazione e il governo, hanno portato 8 morti e oltre 100 feriti. (Photo by Rebecca Blackwell / AP Photo)

FONTE designyoutrust.com

Che ne pensi?

Autore

"Solo l'amare, solo il conoscere conta, non l'aver amato, non l'aver conosciuto" PPP