Segui Keblog su Facebook:

Unexpected Festival è un progetto di street art che vede impegnati, per il secondo anno, un gruppo di street artist con un obiettivo in comune: portare l’arte contemporanea nella citta di Fort Smith in Arkansas. Il festival, che dura dieci giorni, grazie a nove artisti tra cui Alex Diaz, Okuda, Faith47, Guido van Helten, Cyrcle, Maser, Bordalo II, Jaz e Pastel, ha visto la creazione di murales, installazioni interattive e proiezioni video curate da Charlotte Dutoit di JUSTKIDS.

Uno dei lavori più memorabili del festival è stato senz’altro The Universal Chapel, nel quale lo street artist Okuda ha completamente trasformato l’esterno di una casa abbandonata, ridipingendola con colori accesi e le tipiche fantasie che contraddistinguono i suoi lavori. Bordalo II, sempre attento all’ambiente, per realizzare una volpe ed un opossum, ha recuperato scarti dalla discarica locale. Le installazioni del festival saranno in mostra fino al 1° ottobre 2016.

Altre info: Unexpected Festival | Facebook | Instagram | Alex Diaz | Okuda | Faith47 | Guido van Helten | Cyrcle | Maser | Bordalo II | Jaz | Pastel | JUSTKIDS

Okuda, The Universal Chapel

unexpected-festival-street-art-arkansas-11

Okuda, The Universal Chapel

unexpected-festival-street-art-arkansas-10

Jaz e Pastel, Rapto Divino En Fort Smith

unexpected-festival-street-art-arkansas-08

Guido van Helten

unexpected-festival-street-art-arkansas-06

Guido van Helten

unexpected-festival-street-art-arkansas-07

Alex Diaz

unexpected-festival-street-art-arkansas-02

Alex Diaz

unexpected-festival-street-art-arkansas-01

Bordalo II, Opossum

unexpected-festival-street-art-arkansas-04

Bordalo II, Fox

unexpected-festival-street-art-arkansas-03

Faith47, Royal Spirits

unexpected-festival-street-art-arkansas-05

Che ne pensi?

Autore