in

29 foto di adorabili gattini sphynx faranno cambiare idea a tutti quelli che snobbano questa razza

Segui Keblog su Facebook:

Tutti adorano i gattini, anche le persone non particolarmente amanti dei gatti. Sono dei piccoli, adorabili, morbidi pelosetti. Ma come sarebbero senza tutto quel pelo? Facile scoprirlo, basta dare un’occhiata a questa raccolta di gattini sphynx. I gatti sphynx vengono spesso snobbati dalle persone e perfino additati come brutti, ma questi gattini dimostrano che anche loro possono essere carini come i loro simili ricoperti di pelo.

Si potrebbe pensare che la razza di gatti sphynx, con la sua mancanza di pelo, provenga da qualche paese caldo, e invece viene originariamente dal freddo Canada. La mancanza di pelo nei gatti è una mutazione genetica che avviene normalmente in natura, ma il gatto Sphynx, come razza, è nato attraverso un allevamento selettivo, iniziato negli anni ’60.

Dai un’occhiata a questi adorabili gattini sphynx, vota i tuoi preferiti e aggiungi una foto del tuo micetto sphynx con il pulsante in fondo!

#1 Un’adorabile gattina

Anche se un gatto senza peli potrebbe sembrare la razza perfetta per chi soffre di allergia ai gatti, dobbiamo dire che purtroppo gli sphynx non sono gatti ipoallergenici. Anche questa razza "senza peli", infatti, produce le proteine Fel d1 e Fel d4 da saliva a pelle, sostanze responsabili di reazioni allergiche come prurito e occhi rossi.

    #2 Così piccolo e così carino

    I gatti sphynx, proprio come i bambini, hanno la pelle più sensibile, e poiché non hanno pellicce folte che li proteggono, i proprietari devono esserne consapevoli. Quando si esce di casa con un gatto sphynx, occorre tenere presente che il sole può nuocere al nostro amico felino, così come il freddo intenso. Per questo, i gatti sphynx si trovano maggiormente a loro agio all'aperto se in presenza di un clima mite, altrimenti meglio tenerli in casa.

      #21 Un gattino sfinge troppo carino

      La razza sphynx come la conosciamo oggi, nota anche come canadian sphynx, proviene da una gatta che nel 1966, in Ontario, diede alla luce un gattino glabro. A metà degli anni '70, a seguito di questa mutazione genetica del tutto naturale, nacquero due serie distinte di gattini glabri, una a Toronto e l'altra nel Minnesota. Attraverso una riproduzione guidata, si è poi ottenuto il gatto sphynx, il meraviglioso animale che conosciamo oggi. I gatti sphynx possono avere colori diversi e, a differenza di quello che può sembrare, non sono di solito completamente "nudi" ma hanno un sottile strato di peluria che li ricopre.

        Aggiungi un'immagine

        This field is required

        Trascina qui le immagini

        oppure

        You don't have javascript enabled. Media upload is not possible.

        Immagine da URL

        Dimensione massima file: 4 MB.

        Processing...

        What do you think?

        Keblogger: Giusy Valente

        Ho lavorato nel campo dell'arte e della fotografia, e mi piace scrivere su diversi argomenti. Amo tutti gli animali e cerco di piacere soprattutto ai miei mici, dato che i gatti domineranno il mondo.

        Altrove sul Web

        Commenta

        Lascia un commento