Nel 1930, l’intera popolazione di un villaggio Inuit in Canada scomparve (6/13)

Segui Keblog su Facebook:

Un piccolo villaggio Inuit in Canada era noto tra i cacciatori di pellicce, che vi transitavano di tanto in tanto. Ma nel 1930 accadde qualcosa di strano; un cacciatore di pellicce di nome Joe Labelle entrò nei locali dell’isola senza trovarvi una sola persona. Furono trovati sette cani da slitta morti di fame in una tomba apparentemente fatta dall’uomo. Venne condotta una ricerca per trovare le persone scomparse, ma non fu trovato un solo corpo.

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

29 Punti
Mi Piace

Tocca a te, lascia un commento!

Lascia un commento

Un commento