Segui Keblog su Facebook:

Sembrava un raid antidroga o anti terrorismo. Una squadra SWAT della polizia di Chandler, in Arizona, ha buttato giù la porta di una casa per cercare un bambino di 2 anni che, secondo alcune segnalazioni ricevute, aveva una febbre molto alta. Il bambino non era vaccinato e sua madre aveva ignorato le raccomandazioni dei medici di portarlo al pronto soccorso. Aveva paura di mettersi nei guai per la sua scelta di non vaccinare il suo bambino. Quando i funzionari sanitari hanno fatto visita alla loro casa per fare un controllo sullo stato di salute del piccolo, il padre si è rifiutato di farli entrare dicendo che la febbre era passata e che il bambino adesso stava bene. Ciò ha spinto la polizia a prendere in mano la situazione.

Bambino con febbre a 40,5° tolto ai genitori no-vax da una squadra speciale SWAT

In una precedente visita in una clinica del Southwest College of Naturopathic Medicine, era stata rilevata al bambino una temperatura corporea di oltre 40,5°C e i medici hanno raccomandato i genitori di portare immediatamente il bambino al pronto soccorso, temendo un caso di meningite. Quando non si sono presentati, il caso è stato segnalato alle autorità che, dopo aver fatto irruzione in casa, hanno trovato altri due bambini, di 6 e 4 anni, che mostravano segni di malattia. Tutti e tre i bambini sono stati immediatamente portati in ospedale e in seguito messi in affidamento. Al bambino di 2 anni è stato diagnosticato un virus respiratorio.

Bambino con febbre a 40,5° tolto ai genitori no-vax da una squadra speciale SWAT

Questa storia è un esempio piuttosto estremo di autorità che decidono di scavalcare i genitori quando si tratta di questioni relative alla salute del loro bambino. In un tempo in cui il tema delle vaccinazioni è molto sentito in tutto il mondo, è iniziato un dibattito sulle libertà individuali, sui diritti dei genitori e sulla responsabilità di proteggere gli altri.

Bambino con febbre a 40,5° tolto ai genitori no-vax da una squadra speciale SWAT

Bambino con febbre a 40,5° tolto ai genitori no-vax da una squadra speciale SWAT

Il padre era in lacrime durante il processo che è seguito, ritenendo di essere stati trattati come criminali e chiedendo la restituzione dei loro figli. Ha trovato il supporto da Kelly Townsend, rappresentante dello stato dell’Arizona, nella foto qui sotto, molto scosso dal caso. “È stato portato alla mia attenzione che questi genitori potrebbero essere stati presi di mira dalla comunità medica perché non avevano vaccinato i loro bambini”, ha spiegato, aggiungendo che i genitori che non vaccinano i loro figli a causa di preoccupazioni mediche non sono criminali e non dovrebbe essere trattati come tali. Crede che l’uso di una squadra SWAT per allontanare i bambini dai loro genitori non sia “il Paese che riconosco”.

Bambino con febbre a 40,5° tolto ai genitori no-vax da una squadra speciale SWAT

“E i diritti dei genitori di decidere cosa è meglio per il loro bambino?”, Ha detto Townsend. “I genitori hanno sentito che il bambino stava meglio. La prossima volta sarà la Gestapo a bussare alla loro porta”.

Tu che ne pensi? Le autorità dovrebbero essere autorizzate a comportarsi in questo modo in casi del genere? Oppure i genitori hanno il diritto di rifiutare il trattamento? Facci sapere cosa ne pensi nei commenti!

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag