Segui Keblog su Facebook:

Michael Fishbach, co-fondatore di The Great Whale Conservancy, un’organizzazione senza fini di lucro che ha come scopo proteggere le balene, racconta il suo incontro con una giovane balena che era rimasta intrappolata in una rete da pesca.

All’inizio, l’animale sembrava essere morto. Ma Fishbach voleva controllare più accuratamente e scopri cos’ che la povera balena era in realtà viva, intrappolata nella rete da pesca.

Le persone sul luogo hanno dovuto agire in fretta e con tutte le energie; quello che all’inizio sembrava essere una tragedia, si tramutò presto in un salvataggio da brividi: Fishbach e il suo gruppo riuscì a liberare la giovane balena.

L’intera esperienza è stata catturata da una video camera e, in seguito, narrata da Fishbach stesso.

Guardate come la piccola balena (chiamata Valentina dai suoi soccorritori) passa dalla prossimità alla morte, alla libertà, e poi ringrazia i suoi salvatori con dozzine di salti e piroette.

Sicuramente questo video ha il potere di ispirare azioni in favore di altri animali. Dalle azioni piccole a quelle più grandi, ognuno di noi può dare il proprio contributo per aiutarli.

Ci sono opportunità per tutti di diventare un eroe agli occhi di un animale in difficoltà.

[fonte]

Che ne pensi?

Tag