Segui Keblog su Facebook:

La SOS Mayday, che è parte del network di attivisti SOS Children’s Villages in Norvegia, ha prodotto un emozionante video di un esperimento sociale, per aumentare la consapevolezza nei confronti dei bambini siriani profughi, che sono stati trasferiti da una regione all’altra del paese e non hanno giacche o cappotti per affrontare il freddo.

Nel video, un giovane ragazzo è seduto alla fermata dell’autobus in Norvegia, tremando dal freddo di una giornata invernale, perché non ha una giacca. I passanti, mossi da compassione, aiutano il ragazzo dandogli le loro giacche, guanti, cappelli o sciarpe. Tutto questo è filmato da una video camera nascosta.

Lo scopo del video è mostrare che lo stesso tipo di aiuto può essere dato ai bambini infreddoliti in Siria donando alla campagna SOS Mayday.

article-2564010-1BAEE9EB00000578-881_964x516

Che ne pensi?