“Cars and Bodies”, corpi senza via d’uscita all’interno di automobili

Il fotografo Yann Rabanier, l’architetto Thomas Cestia e il videografo e regista Romain Dussaulx hanno unito le loro energie per creare la serie fotografica “Cars and Bodies”, esplorando il tema della mobilità nelle grandi megalopoli e della percezione del territorio.

Hanno ammucchiato delle persone in piccole vetture a “rappresentare gli ingorghi umani che esistono nelle auto”.

Le immagini risultanti sono abbastanza inquietanti e divertenti allo stesso tempo, ci fanno pensare alla quantità di tempo che passiamo nel traffico di tutti i giorni.

Guardate qui e non perdetevi il video in fondo!

cars-and-bodies-corpi-automobili-fotografia-yann-rabanier-1

cars-and-bodies-corpi-automobili-fotografia-yann-rabanier-2









cars-and-bodies-corpi-automobili-fotografia-yann-rabanier-3

cars-and-bodies-corpi-automobili-fotografia-yann-rabanier-8

cars-and-bodies-corpi-automobili-fotografia-yann-rabanier-7

cars-and-bodies-corpi-automobili-fotografia-yann-rabanier-4

cars-and-bodies-corpi-automobili-fotografia-yann-rabanier-5

cars-and-bodies-corpi-automobili-fotografia-yann-rabanier-6

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

0 Punti
Mi Piace

Lascia un commento