Segui Keblog su Facebook:

Nasce in una delle grotte storiche dell’antica città di Matera l’Enoteca dai Tosi. Una struttura dal design minimale disposta su tre livelli, destinata a diventare un luogo conviviale e accogliente dove si potranno assaporare vini italiani e cicchetti.

Diversi gli studi di architettura che si sono contesi la realizzazione dell’enoteca in una competizione internazionale, ma a spuntarla è stato il progetto dell’Architecten de Vylder Vinck Taillieu.

L’interno dell’enoteca è ricoperto di pietra, dalle pareti fino al soffitto che si trasforma in blocchi di scale, seduta per i visitatori, ma anche per le bottiglie di vino. Una porta verde si apre su una scalinata che scende lungo i tre livelli; scendendo si incontrano ambienti circolari arredati con sedili e lampadari in vetro soffiato verde, questi ultimi realizzati da un artigiano veneto, in tre forme differenti che richiamano le linee dei calici di vino. Un nuovo punto di aggregazione per condividere chiacchiere e vino, in un posto antico, perfettamente inserito nel contesto, che nei materiali e nei colori rende omaggio a Matera.

Altre info: Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu

Enoteca Dai Tosi Matera Architecten de Vylder Vinck Taillieu tutte le foto di © Delfino Sisto Legnani

FONTE designboom.com

Che ne pensi?

Tag