Segui Keblog su Facebook:

È un bellissimo esempio di un ecosistema chiuso ma funzionale. David Latimer, 80 anni, ha allevato un giardino sigillato all’interno di una bottiglia di vetro gigante che ha aperto solo una volta da quando lo ha cominciato 54 anni fa.

Il signor Latimer ha piantato il giardino a Pasqua nel 1960. Ha posizionato del composto naturale e dell’acqua all’interno di una grande bottiglia di vetro, e ha poi inserito un germoglio con l’aiuto di un fil di ferro. Nel 1972, ha aperto la bottiglia per aggiungere un pochino d’acqua. Da allora, le piante non hanno ricevuto più acqua e la bottiglia non è stata più aperta. Tutto quello di cui hanno avuto bisogno è la luce del sole!

A molti potrebbe sembrare strano che un giardino sigillato per così tanto tempo possa sopravvivere così, ma non lo è affatto perché questo giardino è un ecosistema perfettamente autosufficiente. I batteri nel composto organico demoliscono le piante morte, trasformandole nel diossido di carbonio di cui le piante hanno bisogno per sopravvivere. Questa bottiglia è un’eccellente versione microscopica della terra!

sealed-bottle-garden-david-latimer-1

sealed-bottle-garden-david-latimer-3

sealed-bottle-garden-david-latimer-2

[fonte]

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag