in ,

La Polonia rimuove i grandi cartelloni pubblicitari e le città ringraziano (30 foto prima e dopo)

Segui Keblog su Facebook:

La pubblicità è l’anima del commercio, lo sappiamo. Ma molte città del mondo sono letteralmente tappezzate di enormi cartelloni pubblicitari e, specialmente nelle città storiche, è semplicemente troppo. In molti pensano che non si possano ricoprire interi edifici per far spazio ad aziende che vogliono catturare la nostra attenzione.

Fortunatamente, in alcune città l’installazione di gigantografie e grandi cartelloni pubblicitari non è consentita, e altre stanno prendendo provvedimenti in tal senso, come Varsavia, Danzica e altre città della Polonia, dove il cosiddetto Landscape Protection Act aiuta a difendere gli spazi pubblici dall’oppressiva presenza della pubblicità.

Date un’occhiata qui sotto a una galleria di immagini “prima e dopo” che mostrano come le città polacche vengono restituite ai loro cittadini grazie alla rimozione dei cartelloni pubblicitari, votate le vostre preferite e diteci cosa ne pensate!


Grazie al Landscape Protection Act in Polonia, molte facciate di edifici storici possono nuovamente essere ammirate da tutti. Su Facebook c’è un gruppo che si chiama Pogromcy Reklamozy (“Distruttori di pubblicità”) in cui i membri documentano, con le immagini, le trasformazioni che stanno attraversando le città polacche grazie alla rimozione degli annunci pubblicitari più invasivi. L’attività del gruppo consiste anche nel denunciare la comparsa di cartelloni pubblicitari in violazione della normativa.

La città di Danzica si è davvero trasformata negli ultimi mesi, soprattutto nelle zone centrali, dopo la rimozione di cartelloni pubblicitari che, da decenni, ricoprivano intere facciate di edifici. Sebbene la pandemia di coronavirus COVID-19 abbia rallentato il processo di “pulizia” delle città dalla pubblicità, le autorità locali continuano a lavorare e i cittadini possono contribuire segnalando le pubblicità illegali.

Pare che questo cosiddetto Landscape Protection Act sia stato approvato in Polonia nel 2015, ma solo 32 città su quasi 1.000 hanno colto questa opportunità e messo in atto questi regolamenti. Oltre 600 città non hanno nemmeno iniziato, e alcuni politici hanno affermato di non essere interessati a farlo.

Ma l’esempio di Danzica sta incoraggiando i cittadini di altre città a fare pressione sui loro sindaci, taggandoli sui social e rendendo pubbliche le loro richieste.

Con l’attuazione di questa normativa in Polonia, le aziende che vogliono fare pubblicità a Danzica dovranno soddisfare alcuni criteri di idoneità e degli standard estetici. Questi criteri cambiano a seconda del quartiere della città (sono più stringenti verso il centro), ma una delle regole comuni è che le pubblicità non potranno più coprire le finestre dei palazzi. Onestamente, siamo sbalorditi che questo fosse permesso prima.

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

9 Points
Mi Piace

Keblogger: Anna Martini

Amo la fotografia, l'arte, il design... e tutto ciò che è creativo!

Ora Tocca a Te, Commenta!

Lascia un commento