Segui Keblog su Facebook:

Per questa edizione dell’ Amsterdam Light Festival, lo studio di architettura rumeno visualSKIN si ispira alla storia marittima della città, proiettando un’apparizione misteriosa lungo la superficie dell’acqua circostante. La “nave fantasma” è un’illusione tridimensionale di una barca del 17° secolo, resa da due proiezioni planari intersecanti proiettate su dei piani verticali e perpendicolari di acqua.

Con una specializzazione nella creazione di dimensioni ottiche, i quattro giovani artisti sono stati in grado di materializzare non solo un miraggio notturno nel paesaggio urbano scarsamente illuminato, ma anche un ologramma retro-futuristico, semplicemente usando cortine d’acqua e tradizionali luci di scena. Il vento gioca un ruolo importante nel raggiungimento della dimensione sognante e inquietante: quando si alza e soffia contro le i getti d’acqua, l’immagine ondeggia, facendola apparire allo spettatore come una sorta di campo magnetico tattile.

 

nave-fantasma-ologramma-proiezione-3d-illusione-amsterdam-visualskin-1

nave-fantasma-ologramma-proiezione-3d-illusione-amsterdam-visualskin-5

nave-fantasma-ologramma-proiezione-3d-illusione-amsterdam-visualskin-3

nave-fantasma-ologramma-proiezione-3d-illusione-amsterdam-visualskin-6

nave-fantasma-ologramma-proiezione-3d-illusione-amsterdam-visualskin-2

FONTE designboom.com

Che ne pensi?

Tag