Segui Keblog su Facebook:

Fino a un paio di mesi fa non sapevo cosa fosse la resina epossidica, l’ho scoperta per caso dopodiché non ho più potuto farne a meno. Non lascio passare neanche un giorno senza fare una colata. È un prodotto molto versatile che ti offre infinite possibilità.

Per il momento io uso stampi in silicone di varie forme, ma non escludo di sperimentare altre tecniche in futuro, le vie della resina sono infinite. Dall’inizio il mio obbiettivo è stato inserire all’interno delle mie creazioni dei disegni, dei simboli, delle scritte, dei messaggi da immortalare nel tempo.

E ci sono riuscita, escogitando una tecnica del tutto nuova. Nella mia professione di illustratrice e graphic designer avevo sperimentato un po’ tutto, ma questo era proprio quello che mi mancava.

Li trovi su Etsy

Pendenti e accessori in resina epossidica di Resin Lab

Pendenti e accessori in resina epossidica di Resin Lab

Pendenti e accessori in resina epossidica di Resin Lab

Pendenti e accessori in resina epossidica di Resin Lab

Pendenti e accessori in resina epossidica di Resin Lab

Pendenti e accessori in resina epossidica di Resin Lab

Pendenti e accessori in resina epossidica di Resin Lab

Pendenti e accessori in resina epossidica di Resin Lab

Li trovi su Etsy

Questo articolo ci è stato inviato tramite il nostro form.

Autore

Mi sono da poco appassionata all'utilizzo della resina epossidica. In particolare all'inserimento di disegni, simboli, scritte all'interno delle mie creazioni in resina, in modo da creare oggetti personalizzati. La mia professione di graphic designer ha sicuramente influito in questo percorso. Mi piace la versatilità della resina, le mille sfaccettature e le mille tecniche a cui si presta... Mi diverto moltissimo e le soddisfazioni sono tante!

Che ne pensi?

Tag