Segui Keblog su Facebook:

“Restituire all’arte dell’uncinetto la dignità che merita” ecco qual è la frase che l‘autrice di questi abiti per Barbie ama ripetere spesso. Anna Rita Nardantonio vive in provincia di Ascoli Piceno e da qualche anno, in contemporanea  al suo lavoro d’insegnante, si dedica alla progettazione e alla realizzazione di abiti che fanno quasi dimenticare che siano fatti con questa tecnica.

Tra i suoi modelli si possono trovare soggetti di fiabe, film, miti, personaggi storici  e molti altri ancora. Questa passione nasce quando per la prima volta, per caso, vede una Barbie in rete vestita con un abito da damina dell’Ottocento. Fu amore a prima vista. Da lì i primi tentativi prendendo spunto  dai vari modelli che l’editoria propone spesso in riviste famose, poi la voglia di sperimentare e cimentarsi nell’invenzione di nuovi abiti pian piano ha preso il sopravvento. Il suo sogno è quello di pubblicare un libro con tutte le spiegazioni dei suoi modelli, che ormai sono tanti, e chissà che non si realizzi un giorno. Per questo l’autrice ha preso l’abitudine di trascrivere fedelmente tutti i passaggi mentre la creazione prende forma.

Il risultato molto spesso supera la fantasia visto l’enorme versatilità di questa tecnica. Recentemente la sua attenzione si è rivolta verso modelli pret-a-porter che vestono queste bambole in modo attuale e moderno. E’ stupefacente vedere come una tecnica dal sapore antico e quasi dimenticato riesca a far sorridere grandi e piccini.  E come non resistere alla tentazione di prendere un uncinetto in mano dopo aver visto cosa si può realizzare?

Se volete vedere altri modelli visitate il negozio su Etsy .

Barbie halloween2-001

jpg012115

Questo articolo ci è stato inviato tramite il nostro form.

Altrove sul Web

Autore

Che ne pensi?

Tag