Segui Keblog su Facebook:

La guerra è probabilmente la più vergognosa cosa a cui la razza umana partecipa regolarmente. Queste immagini di armi ed equipaggiamento della Seconda Guerra Mondiale che sono state fagocitate da piante e alberi nella zona Neva Bridgehead (o Nevsky Pyatachok) in Russia può rappresentare una metafora della relazione tra la guerra e il resto del mondo.

La maggior parte di questi oggetti fanno parte dell’armamento russo usato durante la Seconda Guerra Mondiale, sebben ci siano anche armi tedesche. La zona costituiva una base operativa dell’esercito tedesco per il terribile assedio di Leningrado. 260.000 soldati sovietici morirono per riaprire le comunicazioni con l’assediata città di Leningrado, e 160.000 soldati tedeschi morirono cercando di contrastarli.

Sono diversi i messaggi che potremmo trovare dietro queste immagini: che la guerra e la natura sono agli estremi opposti, che il tempo guarisce tutte le ferite, o che la natura ci dimenticherà velocemente una volta che non ci siamo più.

Qualunque sia la vostra interpretazione, sono immagini impressionanti.

immagini: dasBILD

ww2-weapons-helmets-stuck-in-trees-1

ww2-weapons-helmets-stuck-in-trees-2

ww2-weapons-helmets-stuck-in-trees-7

ww2-weapons-helmets-stuck-in-trees-6

[fonte]

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag