Segui Keblog su Facebook:

Nel 2018, Tess Thompson Talley, una cacciatrice del Kentucky, ha ucciso un raro esemplare di giraffa nera in Sudafrica e si è fatta scattare delle foto che l’hanno ritratta sorridente e felice, con il fucile in mano e accanto al povero animale morto. Talley ha spiegato di aver ucciso la giraffa perché la sua è una “caccia di conservazione”.

La reazione di Internet non si è fatta attendere, come nel caso del il dentista che ha ucciso Cecil the Lion. La gente infuriata le ha inviato minacce di morte, ha perso d’assalto la sua casa e ha cercato di farla licenziare contattando il suo datore di lavoro. Questa storia è tornata ora alla ribalta dopo una recente intervista di Talley con CBS This Morning.

Tess Thompson Talley è una cacciatrice di trofei che ha ucciso una rara giraffa nera

Cacciatrice di trofei americana uccide rara giraffa nera per farne dei cuscini decorativi

Nell’intervista, Talley ha invitato la troupe a fare un giro per la sua casa, mostrando una custodia per fucile su misura che aveva ricavato dalla pelle del maschio di giraffa nera. “Ho dei cuscini decorativi fatti con la sua pelle”, ha aggiunto, “e tutti li adorano”.

Talley ha postato sui social le foto che la ritraggono felice e sorridente accanto all’animale morto

Cacciatrice di trofei americana uccide rara giraffa nera per farne dei cuscini decorativi

“Era delizioso”, disse Talley della giraffa mentre indossava una pelliccia bianca di chissà quale animale. “Lo era davvero. Non solo era bello e maestoso, ma era anche buono. Facciamo tutti delle foto con le nostre prede. È quello che facciamo, è quello che abbiamo sempre fatto. Non c’è niente di sbagliato in questo”.

Ecco il video dell’intervista a CBS This Morning

Qui, la cacciatrice mostra la custodia per fucile fatta con la pelle della giraffa, usata anche per creare dei cuscini decorativi

Cacciatrice di trofei americana uccide rara giraffa nera per farne dei cuscini decorativiCBS This Morning

Naturalmente, la sua rinnovata fama ha stimolato un rinnovato sdegno del pubblico.

“È un hobby, è qualcosa che amo fare. È conservazione e questa caccia in particolare è una caccia per la conservazione”, ha detto Talley.

Cacciatrice di trofei americana uccide rara giraffa nera per farne dei cuscini decorativi

La donna sostiene che cacciare e uccidere questi animali maestosi consente a persone come lei di apprezzare meglio gli animali. “Tutti pensano che la parte più semplice sia premere il grilletto. E non lo è”, cerca di spiegare Talley. “Questa è la parte più difficile. Ma provi rispetto e apprezzamento per quell’animale perché sai cosa sta per accadere a quell’animale. Sono qui per noi. Li raccogliamo, li mangiamo”.

Cacciatrice di trofei americana uccide rara giraffa nera per farne dei cuscini decorativiCBS This Morning

Quando il giornalista ha sottolineato il conflitto tra i suoi discorsi su compassione e conservazione e la gioia che descriveva quando uccideva un animale, Talley ha rincarato la dose.

Cacciatrice di trofei americana uccide rara giraffa nera per farne dei cuscini decorativi

Cacciatrice di trofei americana uccide rara giraffa nera per farne dei cuscini decorativi

“È difficile, è una scienza, è davvero difficile”, ha detto Talley. “Non sono una conservazionista, sono una cacciatrice, quindi faccio la mia parte. I conservazionisti hanno bisogno di noi cacciatori”.

Cacciatrice di trofei americana uccide rara giraffa nera per farne dei cuscini decorativi

Tu che ne pensi? Credi che i cacciatori contribuiscano alla conservazione delle specie, oppure che la caccia sia solo un discutibile sport ludico? Diccelo nei commenti.

Altrove sul Web

  1. la caccia di selezione o conservazione prevede l’ abbattimento e il contenimento di specie che vanno in soprannumero ( cinghiali ) questa della giraffa o leone ecc non mi sembra selezione ma solo un modo di fare cassa dei parchi africani, per mangiare bastava abbattere un gazzella o un animale di cui siano in abbondanza

  2. Deficiente come tutti gli americani che amano così tanto le armi, portando il mondo al collasso. Non sa il significato di conservazione e ha sacrificato tutto per la totale ignoranza e la nebbia nel cervello. Spero tanto che faccia una brutta, brutta fine.

  3. Vorrei proprio sapere cosa ne penserebbe questo essere (dis)umano se un giorno fosse lei ad essere preda. Sempre così convinta e sorridente? Chissà, magari verrà messa in posa con il suo bel fucile in vista, mentre il suo predatore la mostra con trionfo. Attenzione…chi la fa, l’aspetti….

  4. Non meriterebbe neanche un commento questa feccia di donna. Le auguro di essere a sua volta preda di maniaco assassino, (per conservare la specie)

  5. Penso che potreste evitare di pubblicarle ste foto del kaiser, molto probabilmente la visione da parte degli utenti vi fa cassa, io blocco e cancello anche chi ha deciso di fare notizia.

  6. Io sono moralmente contrario alla caccia, tuttavia cacciare per sfamarsi, come possono fare eventuali popolazioni locali, potrebbe anche far parte della natura, ma solo per puro divertimento o per frivolezza è semplicemente diabolico! La signora in questione, dovrebbe essere messa in un ambiente con leoni, leopardi, pantere e quant’altro, ma nelle stesse condizioni, cioè senza armi; dimostri la sua “superiorità” ora!

  7. Mi ricordo un film con Adriano Celentano (forse “Il bisbetico domato”?!), in cui lui si alzava presto per andare a caccia, si ma … di cacciatori! Infatti si divertiva ad impallinare altri cacciatori; La signora dovrebbe incontrare qualcuno così!

Che ne pensi?

Tag