Segui Keblog su Facebook:

Si dice che gli abitanti del villaggio Apatani, nel nord est dell’India, siano piuttosto ospitali e calorosi con gli stranieri. Chiunque visiti il villaggio non potrà fare a meno di notare che alcune delle donne appartenenti alla tribù abbiano il viso “marchiato” da una linea verticale indelebile e il naso forato da due tappi inseriti nelle narici. Se pensate che sia una forma di decorazione e di abbellimento per le donne, siete in errore.

Si chiama “Tani” ed stata una tradizione utilizzata in passato per rendere meno attraenti le donne, che durante l’attacco di altre tribù venivano spesso rapite. Gli anziani idearono questo rituale, che veniva praticato alle ragazzine subito dopo la prima mestruazione, per contrassegnare le donne Apatani adulte, con la speranza di renderle più brutte e di salvarle da un destino avverso.

Nel tempo il rituale ha assunto un nuovo significato, passando da una semplice deturpazione del volto a vero orgoglio culturale. Questo fino al 1970 quando il governo vietò definitivamente la pratica. Quelle che vi mostriamo sono le ultime donne Apatani con i tappi inseriti nelle narici, una serie di immagini realizzate da Omar Reda, che riflettono tutta la particolarità di una tradizione sulla via dell’estinzione.

Altre info: Omar Reda

1

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

2

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

3

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

4

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

5

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

6

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

7

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

8

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

9

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

10

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

11

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

12

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

13

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

14

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

15

Donne Tribù Apatani India Omar Reda

Che ne pensi?

Tag