Segui Keblog su Facebook:

Lo Statement Festival, il primo grande festival musicale femminile per sole donne, genderqueer e transgender, è stato giudicato colpevole dal Difensore Civico svedese.

L’evento, che si è tenuto a Göteborg, in Svezia, lo scorso Agosto dopo una campagna di crowdfunding che ha raccolto ben 533.120 corone svedesi (51.780 Euro), è stato ideato come risposta ad una serie di aggressioni sessuali contro le donne nei festival musicali.

Altre info: statementfestival.se | Facebook | Instagram

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

Il festival si è svolto senza intoppi (e uomini) ma il Difensore Civico svedese ha aperto un’indagine sulla politica di ammissione al festival.

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

Il Difensore Civico ha rilevato che, sebbene gli organizzatori del festival non avessero applicato una regola che vietava la partecipazione degli uomini (tra i visitatori all’ingresso non veniva fatta nessuna differenziazione basata sul sesso), il materiale pubblicitario diffuso prima dell’evento scoraggiava una certa categoria di persone dall’assistere al concerto, violando la legge che vieta la discriminazione di genere.

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

Al momento non è stato pagato nessun risarcimento e non sono state comminate sanzioni. L’organizzazione dello Statement Festival ha risposto così su Facebook: “È triste che le 5.000 donne, genderqueer e transgender che hanno partecipato ad un festival epocale abbiano fatto arrabbiare così tanto qualche maschio”.

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

“Il successo dello Statement Festival dimostra che eventi del genere sono esattamente ciò di cui abbiamo bisogno, e il verdetto del Difensore Civico non cambia questo fatto. A parte ciò, non abbiamo nulla da dire. Siamo impegnati a cambiare il mondo”.

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

L’addetto stampa del Difensore Civico svedese Class Lundstedt ha dichiarato a The Guardian: “Chiaramente crediamo che la violenza sessuale, specialmente nei festival, sia un problema serio. Faremo di tutto per combatterlo, ma non dovrebbe essere fatto violando la legge.”

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

Lo Statement Festival è stato fondato dall’attrice comica Emma Knyckare dopo una serie di violenze sessuali avvenute durante più grande festival musicale svedese, il Bråvalla, che ha portato all’annullamento dell’evento nel 2018.

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

Festival musicale in Svezia per sole donne e transgender vieta ingresso a uomini

Gli organizzatori dello Statement hanno voluto creare “uno spazio sicuro per tutte le persone che vogliono partecipare a un festival senza aver paura per la loro sicurezza” e hanno detto che continueranno a proteggere la sicurezza di donne, transgender e genderqueer fino a quando tutti gli uomini impareranno come comportarsi come si deve.

Che ne pensi?

Tag