Segui Keblog su Facebook:

Usando materiali non convenzionali come latte, salsa di pomodoro, e cacao in polvere, l’artista di Manchester Yaseen crea stupefacenti ritratti e paesaggi ispirati alla cultura pop. Il bravo artista rende omaggio a personaggi famosi come Audrey Hepburn, Albert Einstein e Bruce Lee, ricreando i loro ritratti con l’utilizzo di diversi prodotti alimentari al posto di vernici o inchiostri, per creare un effetto unico.

Sperimentando con molti tipi di materiali, Yaseen ha l’opportunità di lavorare con diverse consistenze, da viscoso a friabile o acquoso, tutte gestite con facilità e i lavori appaiono realizzati senza sforzo. Granelli di zucchero vengono accuratamente spostati e meticolosamente organizzati mentre lo sciroppo d’acero si espande sottile sul supporto. Non importa quale sia l’ingrediente usato, le illustrazioni di Yaseen catturano l’essenza di ogni soggetto con una deliziosa abilità.

Altre info su yaseenarts | Instagram | Facebook

Michael Jackson (latte)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Yaseen

 

Audrey Hepburn (cacao)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Yaseen

 

La Gioconda (crema di nocciole)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Yaseen

 

Bruce Lee (crema di marshmallow)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Yaseen

 

Bob Marley (zucchero di canna)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Manchester Yaseen

 

Lauren Hill (marmite)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Yaseen

 

Marlon Brando ne “Il Padrino” (salsa di pomodoro)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Yaseen

 

Stanlio e Ollio (sciroppo d’acero)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Yaseen

 

Taj Mahal (vino)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Yaseen

 

Mr. Bean (succo di melagrana)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Yaseen

 

Jack Nicholson in “Shining” (marmellata)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Yaseen

 

Casa volante di “Up” (smarties)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Yaseen

 

Albert Einstein (terra)

Ritratti Fatti Con Il Cibo Food Art Yaseen

Altrove sul Web

FONTE mymodernmet.com

Che ne pensi?

Tag