in

Illustrazioni stimolanti raccontano il lato in ombra della nostra vita

Segui Keblog su Facebook:

61. Opinioni

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

62. Stregati dal gioco

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

63. Macchine elettriche

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

64. Strategie di investimento

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

65. Digitalizzazione

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

66. Semaforo

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

67. Piccoli spazi

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

68. Sicurezza sul lavoro

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

69. Licenziato illegalmente

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

70. Matrimonio tra due persone appartenenti a differenti tradizioni religiose

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

71. Gli studenti di oggi

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

72. Intrappolati dalla burocrazia

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

73. “Anche se ti ama e apprezza il vostro rapporto non si vuole impegnare”

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

74. Depressione

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

75. I medici si fanno la diagnosi

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

76. Menopausa

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

77. Separarsi continuando a condividere la casa

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

78. Titoli in aumento nella vendita al dettaglio

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

79. C’è differenza tra lo stare da soli ed il sentirsi soli

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

80. Raccogli i cocci e vai avanti

Illustrazioni Raccontano Società Contemporanea Stephan Schmitz

What do you think?

Altrove sul Web

Commenta

Lascia un commento