in

100 persone mostrano che posare accanto a statue e sculture è una forma d’arte a sé (esilarante)

Segui Keblog su Facebook:

Viaggiare e visitare le città del mondo permette non solo di scoprire diverse culture ma anche di ammirarne l’arte in tutte le sue forme, come la scultura. Le statue e le sculture che troviamo nel mondo non solo rappresentano eventi e personaggi del passato che hanno influito profondamente nell’evoluzione di una società e di un paese, ma possono rendere più belli i luoghi in cui vengono inserite, trasformandoli in attrazioni turistiche.

Ecco allora che questi luoghi diventano meta dei viaggi di persone provenienti da tutto il mondo, persone che, naturalmente, scattano foto dei luoghi che visitano… e delle sculture. Tra queste, ve ne sono alcune che sembrano assumere posizioni bizzarre o che comunque invitano a renderle oggetto di diverse interpretazioni. Ovviamente si tratta di occasioni imperdibili per scattare foto esilaranti, e forse è una cosa che abbiamo fatto un po’ tutti prima o poi. Ma chi di noi può dire di aver fatto delle pose con le sculture una forma d’arte a sé?

Date un’occhiata a questa galleria di immagini, caricate nell’articolo una vostra foto e ricordate che la classifica la decidete voi, potete confermarla o cambiarla mettendo mi piace sotto le vostre preferite!


Tutti possono farsi scattare una foto accanto a una scultura o una statua, basta mettersi vicino ad essa e sorridere. Ma il risultato in questo caso è una foto noiosa e banale. Invece ci sono persone che hanno usato la creatività per costruire immagini assolutamente esilaranti, nelle quali trovano modi spiritosi di “interagire” con le sculture stesse.

È possibile aggiungere “bellezza” ad una scultura usando lo humor. L’importante è ricordare sempre di rispettare il luogo in cui ci si trova. Se si tratta, ad esempio, di un memoriale, non crediamo sia appropriato né rispettoso mettersi in posizioni sciocche per strappare una risata.

Inoltre, è necessario fare attenzione quando si cerca di scattare una di queste foto divertenti, perché un movimento o una posizione sbagliata può finire per danneggiare la scultura, anche in maniera irreparabile (e qualcuna di queste persone sembra abbia osato un po’ troppo).

Un’immagine statica può assumere un’interpretazione completamente diversa a seconda del contesto, e molte di queste spiritose persone ne danno prova. È come se entrare “in scena” insieme alle sculture e alle statue potesse dare vita ad un’azione che non è più quella originaria, e dare in qualche modo una nuova vita a queste opere d’arte.

Aggiungi un'immagine

This field is required

Trascina qui le immagini

You don't have javascript enabled. Media upload is not possible.

Immagine da URL

Dimensione massima file: 8 MB.

Processing...

What do you think?

Keblogger: Francesca Proietti

Appassionata di animali, fotografia, artigianato e viaggi, nonché keblogger sfegatata!

Ora Tocca a Te, Commenta!

Commenta

Lascia un commento