Segui Keblog su Facebook:

L’amore e la devozione di un genitore verso il proprio figlio può essere una delle forze naturali più potenti al mondo. Yu Xukang, un papà orgoglioso e amorevole che vive nella contea di Yibin in Cina, è uno di questi genitori. Tutti i giorni, percorre a piedi un totale di 29 chilometri per permettere a Xiao Qiang, suo figlio di 12 anni disabile, di frequentare la scuola.

Il giorno di Kukang inizia alle 5 del mattino, ora in cui si sveglia per preparare il pranzo per suo figlio Qiang. Dopo di ciò, trasporta in spalla suo figlio per 7,2 chilometri alla più vicina scuola che ha accettato il bambino, e torna a casa, per poi fare lo stesso percorso per andarlo a prendere e portarlo a casa. Tutto a piedi e con le sue sole forze.

Il piccolo Quiang non può lui stesso effettuare il percorso a piedi perchè le sue gambe hanno una malformazione. “Mio figlio, con la sua disabilità, non è in grado di camminare da solo e nemmeno di andare in bicicletta”, spega Xukang. “Nonostante abbia 12 anni, è alto solo 90 centimetri. Ma sono orgoglioso del fatto che è già primo della classe, e so che raggiungerà grandi obiettivi. Il mio sogno è che vada all’università. So che mio figlio è disabile, ma il suo cervello funziona benissimo.”.

Il piccolo Qiang non può andare a scuola perché è disabile

devoted-father-carries-son-18-miles-to-school-1

Per questo, suo padre si sveglia alle 5 tutti i giorni per trasportare suo figlio, percorrendo un totale di 29 km

devoted-father-carries-son-18-miles-to-school-2

“Nonostante abbia 12 anni, è alto solo 90 centimetri. So che mio figlio è disabile, ma il suo cervello funziona benissimo.”

devoted-father-carries-son-18-miles-to-school-3

“Sono orgoglioso del fatto che è già primo della classe, e so che raggiungerà grandi obiettivi. Il mio sogno è che vada all’università.”

devoted-father-carries-son-18-miles-to-school-4

Il governo cinese, essendo giunta voce della distanza che Xukang percorre tutti i giorni, si è offerto di affittare un appartamento più vicino alla scuola, e la scuola ha iniziano i preparativi per poter accogliere bambini residenti nella sua struttura.

[fonte]

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag