in ,

34 esempi di calligrafie così perfette che sembrano quasi stampate

Segui Keblog su Facebook:

Steve Jobs raccontava di quando decise di seguire un corso di calligrafia. La trovava una materia affascinante, anche se che non aveva nessuna applicazione pratica nella sua vita. 10 anni dopo, durante la progettazione del primo computer Macintosh, gli tornò tutto in mente, e quello che aveva imparato entrò a far parte del primo computer con caratteri “belli”.

Ma furono proprio i computer a contribuire al declino dell’arte della scrittura a mano, della calligrafia. Oggi, ci troviamo tutti a scrivere sui nostri pc, telefoni o tablet. Ricordi quando è stata l’ultima volta che hai preso in mano una penna?

Sebbene la calligrafia venga ancora usata, ad esempio, negli inviti e nelle partecipazioni fatte a mano, o per la creazione di nuovi font, avere una calligrafia perfetta non sembra portare alcun vantaggio pratico, e non ci fa fare nemmeno bella figura dato che nessuno scrive più a mano. Ma le persone che hanno una calligrafia perfetta esistono e, grazie ad internet, tutti possono ammirarla.

Vogliamo proporvi una selezione di esempi di calligrafie così belle e perfette che sembrano stampate. Ammiratele qui sotto e non dimenticate che la classifica delle più belle la decidete voi mettendo “mi piace” sotto le vostre preferite!


Le persone spesso pensano che calligrafia e scrittura a mano siano sinonimi. In realtà, la calligrafia è una scrittura già di per sé elegante e regolare, quasi una forma d’arte. Per questo dire “bella calligrafia” è ridondante, anche se ormai si tratta di un’espressione ampiamente accettata come la norma.

È sempre possibile migliorare e abbellire la propria scrittura a mano, e gli esperti ci forniscono dei consigli in merito. Vediamo più sotto quali sono.

Il primo consiglio è quello di usare una buona penna. Certo, la parola “bella” è soggettiva, dovrai trovare la penna perfetta per te. Una scelta molto popolare è la Pilot G205, grazie alla larghezza del tratto, all’impugnatura, alla qualità dell’inchiostro e al fatto che sia reattiva, consentendo una scrittura agevole e con un flusso di inchiostro constante, senza necessità di esercitare molta pressione. Puoi trovare diversi tipi di penne: a sfera, stilografiche o a inchiostro gel. L’importante è che sia perfetta per te.

Una volta scelta la tua penna ideale, ricorda di mantenere una presa decisa ma rilassata. Questo è uno degli accorgimenti principali che migliora la calligrafia. “Presa rilassata” significa che nessuno dei muscoli della tua mano dev’essere eccessivamente contratto e che le tue unghie non dovrebbero diventare bianche quando tieni in mano la penna. Molte persone tendono a stringere la penna con eccessiva forza, il che comporta fatica e dolori alla mano. Spesso lo facciamo senza rendercene conto, quindi ricorda di controllare la presa.

Un altro consiglio che ci viene dato dagli esperti della calligrafia è quello di sperimentare con la rotazione del foglio sul quale si scrive. Da bambini ci hanno insegnato che il foglio va tenuto davanti a noi, in posizione verticale. Se questa posizione funziona per te, bene, altrimenti sentiti libero di provarne altre per trovare quella perfetta per te. La giusta angolazione del foglio può fare molto per migliorare la calligrafia. I destrimani dovrebbero iniziare dalla posizione verticale e poi ruotare il foglio verso sinistra, finché la scrittura non risulta facile e agevole. I mancini dovrebbero iniziare dalla posizione verticale e ruotare il foglio verso destra.

Per migliorare la tua calligrafia seguendo un metodo strutturato, in rete puoi trovare moltissimi fogli di lavoro per esercitare la scrittura a mano. Si tratta di schede che guidano attraverso esercizi, lettere maiuscole e minuscole, parole e frasi.

Come per qualsiasi altra cosa, per migliorare la calligrafia occorre pratica. Maggiore è il tempo che dedichi alla scrittura seguendo le buone abitudini e implementando lo stile che ti piace, migliore sarà la tua calligrafia. Ma come fare pratica in maniera costruttiva? Ad esempio, potresti scrivere a mano messaggi ed email, oppure tenere un diario giornaliero descrivendo le tue giornate, puoi farlo la sera e non occorre che ti dilunghi troppo.

Se vuoi scrivere una lettera a qualcuno, prova a mettere un foglio a righe sotto a quello bianco sul quale scriverai. È probabile che sarai in grado di vedere le linee al di sotto, e potrai usarle come guide per scrivere su delle righe dritte. In alternativa, puoi scrivere direttamente su un foglio a righe, perché no? Ricorda solo di mettere altri fogli sotto a quello su cui scrivi, perché questo rende più facile la scrittura.

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

12 Punti
Mi Piace

Keblogger: Giusy Valente

Ho lavorato nel campo dell'arte e della fotografia, e mi piace scrivere su diversi argomenti. Amo tutti gli animali e cerco di piacere soprattutto ai miei mici, dato che i gatti domineranno il mondo.

Lascia un commento