Segui Keblog su Facebook:

Il dolore, la bellezza e il coraggio di una donna che inizia la sua lotta contro il cancro al seno sono difficili da spiegare. La fotografa Mandy Parks ha provato a raccontarli attraverso le immagini di Kelsey Johnson che rade la testa di sua moglie, Charlie.

La fotografa, americana dell’Arkansas, ha condiviso le immagini su Facebook e, in meno di un giorno, il post ha ricevuto oltre 210.000 reazioni e 215.000 condivisioni. Queste immagini sono riuscite a toccare le persone di tutto il mondo, che stanno inviando i migliori auguri alla coppia.

Altre info: Facebook

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testa

Immagine: mandyparksphotography

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Quelli utilizzati nella chemioterapia sono farmaci potenti che attaccano le cellule tumorali in rapida crescita. Purtroppo, le cellule tumorali non sono le uniche in rapida crescita nel corpo e questi farmaci attaccano anche altre cellule “buone”, comprese quelle nelle radici dei capelli.

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

La chemioterapia può causare la caduta dei peli in tutto il corpo, non solo sul cuoio capelluto. A volte cadono anche ciglia, sopracciglia, ascelle, peli pubici e altri peli del corpo. Alcuni farmaci chemioterapici hanno maggiori probabilità di causare la caduta dei capelli rispetto ad altri, e dosi diverse possono avere diversi effetti collaterali, dal semplice diradamento dei capelli alla completa calvizie.

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Fortunatamente, la perdita dei capelli dovuta alla chemioterapia è per lo più temporanea. Ci si può aspettare una ricrescita dei capelli dai tre ai sei mesi dalla fine del trattamento, anche se i capelli possano temporaneamente assumere una tonalità o una consistenza diversa.

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

I capelli di solito iniziano a cadere dalle due alle quattro settimane dopo l’inizio del trattamento chemioterapico.

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

I capelli possono cadere molto rapidamente a ciocche, oppure gradualmente. Solitamente si notano accumuli di capelli caduti sul cuscino, nella spazzola, nel pettine, nel lavandino o nello scarico della doccia. Il cuoio capelluto può sembrare più morbido.

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Alcune persone che stanno per iniziare la chemioterapia decidono di tagliare i capelli molto corti per facilitare la transizione. È un momento davvero difficile. Perdere i capelli può far sentire meno attraenti e seducenti.

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Nel caso di Kelsey e Charlie, è chiaro che la loro intimità non dipende dall’aspetto. Il loro legame è la testimonianza, per tutte le coppie, che l’aspetto è solo un fattore minore di ciò che conta davvero.

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Il tumore al seno è il cancro più frequente in assoluto nella popolazione femminile in Italia, e colpisce una donna ogni 8 nell’arco della vita. Le statistiche dicono che nel 2018, in Italia, questa forma tumorale abbia colpito 52.800 donne e circa 500 uomini. Nel 2015 le stime indicavano, rispettivamente, 48.000 donne e 300 uomini.

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Tra le donne, il tumore della mammella rappresenta il 29% delle neoplasie femminili, seguito dai tumori del colon-retto (13%), del polmone (8%), della tiroide (6%) e del corpo dell’utero (5%).

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Fotografa cattura il dolore di una donna che si prepara alla lotta contro il cancro e del marito che le rade la testaImmagine: mandyparksphotography

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag