in

Mostrano le loro cicatrici e raccontano le dolorose storie che nascondono

Non tutti amano le foto ritoccate. C’è chi preferisce la cruda realtà, fatta di imperfezioni magari ma ricca di storie uniche.

La pensa così la fotografa londinese Sophie Mayenne che è attualmente impegnata in un progetto fotografico di forte impatto emotivo e sociale: Behind The Scars. Ed è proprio di cicatrici che si parla, perché i protagonisti della serie non solo si mostrano, alcuni anche per la prima volta, e mettono in mostra i segni incancellabili sulla loro pelle ma raccontano anche cosa li ha causati.

La serie si rivolge proprio a chi porta su di se cicatrici importanti che non sono solo il segno di un trauma fisico ma anche psicologico, persone che convivono con l’insicurezza e la vulnerabilità, in un incoraggiamento a lasciare tutti i sentimenti negativi alle proprie spalle. Un messaggio potente e chiaro di ritrovata stima verso se stessi.

Altre info: Sophie Mayenne | Instagram

1. Maya

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Gli ultimi mesi sono stati estremamente difficili perché la condizione della mia pelle è decisamente peggiorata. Dai 18 mesi di età, quando mi è stata diagnosticata l’epidermolisi bollosa, all’inizio di quest’anno, sono riuscita a vivere una vita quasi normale nonostante la mia pelle, che era facile da nascondere e facile da gestire. Ma all’inizio di quest’anno ha iniziato a peggiorare rapidamente e ora non sono più in grado di fare parte delle cose che potevo fare prima. La mia fiducia e autostima sono quasi inesistenti per la maggior parte del tempo. Gran parte della mia giornata è spesa per gestire la mia pelle o a soffrire per questo. Ma ora più che mai ho bisogno di ricordare a me stessa che sono sempre la stessa vecchia me. Sono ancora bella e questa condizione che mi trascinerò per il resto della vita, non mi definisce come persona. Sarà sempre una grande parte della mia esistenza ma non le lascerò prendere la mia vita. La mia malattia è così rara che c’è così poca consapevolezza di essa e in molti casi è pericolosa per la vita quindi sto postando questo non solo per me ma per tutti coloro che soffrono. A causa della mancanza di consapevolezza, i finanziamenti per le sperimentazioni e le ricerche sono così limitati che probabilmente non avrò mai accesso a una cura, e la cosa mi sconvolge, spero solo che i futuri bambini possano avere accesso a più cure e a una possibile cura definitiva.”

2. Isabella

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Oggi sono un po’ arrabbiata con il mondo, sono arrabbiata perché sono passati 2 anni e 2 giorni e ancora non mi sento completa. Sono stata tagliata e poi cucita e pinzata, ma ad oggi non mi sento completa. Sono arrabbiata perché i miei ricordi e i miei sogni di ciò che è accaduto si fondono con il presente: sono 2 anni e 2 giorni e oggi ancora non mi sento bene, ma ci riuscirò.”

3. Agnes

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne

Fonte

“Nel 1997, all’età di 7 anni, sono sopravvissuta ad un’esplosione di gas, mi sono sottoposta a 27 interventi di chirurgia ricostruttiva, sono sempre stata a mio agio con le mie cicatrici, per me sono bellissime e raccontano storie diverse, sono speciali.”

4. Bintu

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie MayenneFonte

“Quando ero molto piccola, con una tazza di tè bollente, mi sono bruciata la spalla sinistra fino al seno sinistro e allo stomaco. La mia cicatrice è con me da quando avevo 11 mesi, non ricordo nemmeno il mio corpo senza la cicatrice. Ci sono giorni in cui sono fiduciosa e dico “È solo una cicatrice”. Sono sicura che tutti hanno una cicatrice. I giorni brutti peggiori sono quando incontro una nuova faccia che guarda la cicatrice con disgusto. Mi fa pensare che “O mio dio, c’è qualcosa sul mio corpo?” E poi ricordo “l’ustione”, [ride]. Indosso questa cicatrice perché è una parte di me. È solo una cicatrice.”

5. Sam

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“All’età di 14 anni ho giocato con una pistola e come risultato sono finita su una sedia a rotelle. Ma nonostante quello che potresti pensare, non mi sono mai sentita una vittima. Le mie cicatrici spirituali e fisiche mi hanno fatta diventare più forte, potenziata. Volevo fare la tennista, quindi sono diventata una giocatrice di tennis. Volevo essere una modella, e indovina un po’… Sono una modella. Come modello di diversità, lavoro nel settore della moda rappresentando persone che hanno dei limiti ma non sono limitate. Amano, combattono, vincono, perdono. Sono reali e la mia storia li aiuta a vedere quanto sono belli e significativi. Tutte le cicatrici incluse”.

6. Tracey

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Mi chiamo Tracey. Sono una madre di 45 anni e ho due figli. Nel 2012, il mio medico mi ha diagnosticato un raffreddore comune che è peggiorato drasticamente. Mi è stato dato un farmaco per il raffreddore che mi ha fatto sentire ancora peggio. Ho chiamato il 999 e qualcuno è venuto a visitarmi. Hanno detto che andava tutto bene. Tutto è andato bene per i successivi 40 minuti. Ho chiesto a mia figlia di preparare la cena, e poi sono andata di sopra a sdraiarmi – e non mi sono svegliata. Mia figlia ha chiamato il 999 e lei e il mio amico Chyle mi hanno portato in un’ambulanza al Kings College Hospital. Quando mi sono svegliata, ero confusa. Non riconoscevo mia figlia né il mio amico. Hanno eseguito una scansione TC e scoperto che avevo due tipi di meningite. Sono stata posta in coma indotto per un mese. Quando mi sono svegliata, non riuscivo a parlare. Mia figlia è venuta a trovarmi ogni giorno – potevo sentirla ma non riuscivo a rispondere. In seguito ho scoperto che mi avevano messo i tubi di alimentazione in gola (mi è stato detto che cercavo continuamente di toglierli tutti). Sono stata tenuta in terapia intensiva per altri due mesi prima di avere un infarto. Durante il mio attacco cardiaco, i medici hanno trovato una escrescenza sulla mia valvola cardiaca. Hanno sostituito la mia valvola con una in titanio. Dopo l’operazione mi hanno spostata di nuovo in terapia intensiva, ma questa volta ero in una stanza isolata a causa della meningite e del recupero. Dopo un mese sono stata sottoposta ad una tracheostomia che mi ha permesso di parlare e comunicare con medici, infermieri e la mia famiglia. Per un po’ non riuscivo a parlare correttamente e potevo gestire solo le comunicazioni basilari. Trovavo difficile capire gli altri. In aprile sono stata trasferita al reparto neurologico dell’ospedale di Lewisham, dove i medici mi hanno insegnato le basi per contare, parlare, camminare, mangiare, bere, lavarmi e vestirmi. Per il primo mese non sono riuscita a camminare correttamente, così mi è stata data una sedia a rotelle e poi una cornice zimmer per girare il reparto chiamato “Frank Cooksey”. I cuochi del reparto continuavano a darmi da mangiare dato che ero molto magra all’epoca e dopo settimane passate in giro per il reparto, mi lasciavano girare l’ospedale con la famiglia, gli amici e il personale ospedaliero.”

7. Chloe

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne

Fonte

“Ho iniziato a farmi del male quando avevo 13 anni e da allora lotto con me stessa. Il problema dell’autolesionismo è che peggiora progressivamente e finisci per fare sempre più danni a te stesso di quanto pensi sia possibile inizialmente. È davvero una dipendenza e arrivi ad un punto in cui i chirurghi ti dicono che la chirurgia plastica non può aggiustare l’aspetto delle cicatrici, quindi l’unica cosa che puoi fare è amare le tue cicatrici così tanto che tutte le connessioni negative che vengono con l’autolesionismo scompaiono lentamente, insieme a tutto il dolore associato alle cicatrici. Le mie cicatrici raccontano la mia storia e non lascerò mai che i pensieri o le opinioni di qualcun altro la cambino“.

8. Megan

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Quando avevo 14 anni ho salvato un cavallo vagante chiamato Fly, e mi sono innamorata di lui immediatamente. Una mattina stavo dando da mangiare ai cavalli nel campo (proprio come ogni altra mattinata). Fly ha cercato di prendere a calci un altro cavallo dietro di lui, ma lo ha mancato e mi ha colpito in faccia, proprio sotto la tempia sinistra. All’inizio ero scioccata, ero giovane e sola in un campo e coperta di sangue. Ma dopo alcuni viaggi in ospedale, considero la cicatrice solo una parte della mia faccia. Sono passati 4 anni da quando ho preso quel calcio, la cicatrice ha creato un’adesione all’osso della guancia, motivo per cui è evidente. Di fronte all’opportunità di rimuovere la cicatrice, non lo farei mai. Non penso che la bellezza debba essere simmetrica!”

9. Zuzanna

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Sono nata senza il radio di entrambe le braccia. Ad un anno mi hanno fatto il primo intervento alla mano destra. Un anno dopo, i medici hanno deciso di operare anche la mia mano sinistra. Due medici diversi hanno operato sulle mie mani. La prima operazione è andata bene. Durante la seconda operazione, ci sono state alcune complicazioni. I medici non sapevano che le ossa nella mia mano sinistra sono diverse da quelle nella mia mano destra. Quando avevo 15 anni, ho notato che c’era qualcosa di sbagliato nel mio polso sinistro. Ho dovuto fare un intervento chirurgico ancora una volta. Questa malattia si chiama emimelia e un caso come il mio accade ad una persona su 100.000. Ho sempre avuto un grosso problema con le mie cicatrici, non riuscivo ad accettare me stessa a causa loro e anche ad altre persone davano fastidio. Ora penso che questo sia quello che sono. Finalmente so che non devo nasconderlo, perché questo è il mio vero io”.

10. Mercy

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Le mie cicatrici sono state causate da un incendio in seguito ad una violenza domestica. Mi sono bruciata all’età di 29 anni, ed è stata dura da accettare. Il conforto che traggo dalle mie cicatrici è che mi rendono quella che sono oggi. Le chiamo il gioiello più prezioso e costoso che possiedo. Sono sopravvissuta e se pubblicare la mia foto in cui mostro le mie cicatrici può aiutare qualcun altro, allora è un bene per me!”

11. Barbara

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Nel 2014 mi è stato diagnosticato un angiosarcoma della mammella, un tumore raro e aggressivo: tre interventi chirurgici e due trattamenti di chemioterapia sono le cicatrici che sopporto. La mia recente operazione è stata un intervento chirurgico innovativo che ha comportato la rimozione del mio sterno e di quattro costole, che sono stati rimpiazzati da cemento chirurgico, muscoli dalla mia schiena e un trapianto di pelle. Mi ci è voluto molto tempo per accettare finalmente le mie cicatrici, documentano il mio viaggio, il coraggio e la forza che non pensavo di avere. Recentemente ho saputo che il tumore è tornato, sorprendentemente mi sento in pace”.

12. Iris

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Sono diventata la donna forte e indipendente che sono oggi grazie a mia mamma e per quello che è successo. È stato tutto parte del mio viaggio. È iniziato quando avevo 5 mesi, mentre facevo un pisolino, un incendio è iniziato vicino al mio letto e ho perso due dita. Ci sono voluti un anno di recupero in ospedale e 25 anni per accettarlo. Ho passato strane strette di mano e sguardi, sussurri dei bambini e tenevo sempre la mano nascosta, il che significava sempre usare l’altra. A causa di quello che è successo, mia mamma ha cresciuto una combattente che non ha più paura di chi è. Non lo nasconderò, anche se fa ancora male quando muovo la mia mano e talvolta è una lotta mentale accettarla pienamente.”

13. Hanna

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

Il mio corpo è una giostra di cicatrici: ne arrivano di nuove, scelgono un punto e nidificano tra la costellazione incisa nella mia pelle. Col tempo, alcune si affievoliscono. Ci sono cicatrici di autolesionismo che risalgono a periodi della mia vita che non riesco più a ricordare, alcune così deboli che mi dimentico che sono lì finché una luce fluorescente negli spogliatoi non le fa vedere. Ci sono chiazze, cicatrici chirurgiche e un arazzo di segni da disavventure da ubriaca che non dimenticherò mai. È una tela che, in generale, sono arrivata ad accettare. Lo strato più profondo di cicatrici, tuttavia, è sempre stato il più difficile da domare. Le cicatrici che segnano il mio corpo sono un dono inestricabile di una malattia autoimmune chiamata sclerodermia. A causa di questa malattia la mia pelle probabilmente non smetterà mai di acquisire queste nuove compagne. Alcuni giorni sono così sensibili che il contatto con un tessuto può farmi venire i brividi lungo la schiena e la doccia si è trasformata in una strana danza che non ho mai immaginato di imparare – passando dalla sensibilità all’acqua calda, poi all’acqua fredda e poi al lavaggio. Anche se sto imparando ad amare ogni segno. Sono una parte di me: ogni lentiggine, cicatrice, tatuaggio, livido e lesione. Così abbraccerò ogni nuovo segno, perché sono un promemoria di ogni battaglia che ho combattuto in questo corpo.

14. David

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Le cicatrici sul mio braccio sinistro sono autolesionistiche. La cicatrice sull’addome in alto a destra è il risultato di un intervento chirurgico per estrarre la cartilagine costale per ricostruire il mio orecchio sinistro.”

15. Jessica

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Avevo solo 8 anni quando ho avuto un incidente d’auto. Ero con la mia amica e sua madre, seduta sul sedile posteriore della macchina. Non stavo indossando la cintura di sicurezza. All’improvviso un’auto saltò fuori dal nulla e venne verso di noi. Ci siamo schiantati violentemente, l’auto ha girato due volte. Sfortunatamente sono stata ferita gravemente. Mentre l’auto girava, sono stata sbalzata contro il finestrino, rompendolo e finendo fuori del veicolo. Ho battuto la testa per terra (perdendo parte dei miei capelli) e l’auto era sopra di me con metà del mio corpo dentro e l’altra metà all’esterno. Sono stata portata all’ospedale in elicottero. Il medico mi ha messo in coma farmacologico e ha operato il mio fegato spappolato. Ho sofferto di un trauma al petto e alla testa. Ero in coma da 10 giorni, e il 10° giorno il dottore disse a mia madre che non c’era nient’altro che potevano fare e che non sarei sopravvissuta alla notte. Il giorno dopo mi sono svegliata con una febbre a 42 a causa della medicina che mi era stata data. Il dottore disse a mia madre che era un miracolo. Ho portato questa cicatrice per gli ultimi 22 anni della mia vita, ed è stata come un tatuaggio che rappresenta un nuovo capitolo”.

16. Adele

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie MayenneFonte

“Nel 2014, mi è stato diagnosticato un sarcoma di Ewings, un cancro alle ossa. Ho fatto la chemio per quasi un anno e diversi interventi chirurgici per i trapianti di ossa nel braccio. Hanno preso pezzi di ossa dalla gamba e dalla coscia. Una volta, un osso trapianto si è rotto, quindi hanno dovuto fare un nuovo intervento chirurgico di 8 ore. In due anni ho fatto 10 interventi chirurgici e ne ho uno programmato per novembre 2017”.

17. Grace

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Sono arrivata a 21 anni senza avere mai avuto problemi di salute. Niente ossa rotte, niente malattie gravi, poi all’improvviso mi sono sottoposta a un intervento chirurgico al cervello. Ero così stupidamente felice di non avere perso troppi capelli quando ho fatto le mie 2 operazioni. Non ne ho nemmeno persi molti durante la radioterapia. Ora ho questa linea, intorno ai lati della mia testa che non farà mai crescere i capelli. La adoro. Ogni giorno la vedo, e l’ammaccatura nella mia testa sotto di essa, e il nodulo in cui il muscolo è scivolato e si è raccolto. Mi ricorda quello che ho passato e come non sono sopravvissuta, l’ho battuto. La cicatrice sulla mia testa verrà “riaperta” all’inizio del prossimo anno (2018), stanno ricostruendo la mia faccia ammaccata. Spero di ottenere il risultato migliore, ma anche di mantenere questa linea pronunciata, quasi perfetta. La mia cicatrice sulla pancia è più recente. È stato più difficile venire a patti con questo segno ma sto cercando di non regalargli troppa energia. Il mio corpo è una collezione di segni e ricordi. È una mappa di me. Un giorno lascerò questo mondo, sfuggirò dalla mia pelle, e lascerò dietro di me una forma che è stata amata, così amata, da me stessa e dagli altri.”

18. Leo

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Quando avevo circa 20 anni, stavo facendo una scorciatoia per il parco locale quando ho realizzato che il cancello era stato bloccato. Decisi di arrampicarmi oltre la ringhiera ma scivolai, ferendo la mia faccia in due punti. Le punte mi attraversarono la faccia. Fortunatamente l’addetto al parcheggio notò l’accaduto e chiamò un’ambulanza. Ho l’impressione che il mio aspetto sia stato rovinato dall’incidente, ma ho continuato normalmente. Le persone spesso pensano che sia stato vittima di un attacco con il coltello o che combatto, quindi credono che sia una persona cattiva.”.

19. Abi

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“All’età di 27 anni mi fu diagnosticata una forma rara ed estremamente aggressiva di cancro chiamata Osteosarcoma. Il dottore pensa che io abbia avuto il tumore da quando avevo 26 anni. Il mio braccio destro era dolorante mentre dormivo, tagliavo le verdure o mi vestivo. Sono andata da un chiropratico, mi ha mosso un braccio e ho urlato molto forte. Mi disse che avevo danneggiato i miei muscoli. Vivevo in Sudafrica, a Città del Capo, e avevo da poco ricevuto il visto per viverci. Stavo lavorando con le vittime della tratta della prostituzione e sostenendo donne e bambini vittime di abusi. Avevo appena iniziato ad aiutare un gruppo di supporto, quando una delle ragazze mi si avvicinò e disse “Ehi, non mi conosci molto bene, ma volevo farti sapere che ho avuto 3 sogni vividi su di te. Nel sogno venivi a casa mia, e quando mi sveglio sento la presenza di Dio, quindi sento davvero che hai bisogno di venire a casa mia”. Sono una persona piuttosto spirituale e ho avuto sogni nella mia infanzia che si erano avverati, quindi ho pensato di andare a farle visita. Il giorno in cui sono andata a casa sua, lei non c’era in realtà. Mentre stavo uscendo dal suo cortile, avevo la sensazione che il suo cane mi avrebbe morsa. Il cane sembrava tranquillo, quindi ho chiuso il cancello e quando ho messo la mia mano attraverso il cancello per bloccarlo, ha abbaiato ed è saltato per mordermi, quindi sono sobbalzata indietro e il mio braccio si è spezzato completamente nella caduta. Un mio amico mi ha portato dai dottori. La faccia del dottore cambiò completamente quando vide la mia radiografia. Mi prenotò una visita da un altro medico il mattino successivo. Avevo talmente tanto dolore che non mi chiesi come mai dovessi vedere un altro medico. Quando lo incontrai il mattino dopo mi fece molte domande tipiche sul cancro: hai perso peso, hai donato il sangue e così via. Disse che qualcosa stava erodendo il mio osso. Il mio cuore stava martellando pensando a tutte le cose che potevano essere. Ha poi detto quelle temute parole che mi hanno letteralmente strappato il respiro: probabilmente hai un cancro”.

20. Isabella

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Nell’estate del 2015 sono stata vittima di un incendio in casa, i miei vestiti e il mio stile di vita sono andati in fiamme. Ho passato la mia estate in un reparto ustioni a Fulham Road. Le mie cicatrici e il tessuto cicatriziale continuano a cambiare, ma non le ho mai viste così belle”.

21. Lamissah

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Ciao mi chiamo Lamissah La-Shontae e sono una modella e attrice britannica di 10 anni. La vita non riguarda il colore dei capelli o degli occhi che hai, o la forma del tuo corpo, altezza o peso, né è sul colore della tua pelle. La bellezza è dentro e fuori, siamo tutti belli, devi solo guardarti dentro per vederlo e sentirlo, gli occhi sono la finestra della tua anima e raccontano mille storie. Sono nata con diversi marchi e segni di nascita, la maggior parte dei quali è sbiadita o scomparsa con l’età. I dottori hanno detto che è una cosa comune nei bambini misti. L’anno scorso un segno marrone che avevo sul braccio sembrava diventare più scuro, quindi mi sono rivolta a un dermatologo specialista. Siamo stati rassicurati che non c’era nulla di cui preoccuparsi. Le cose sono proseguite normalmente. Stavo inseguendo i miei sogni, viaggiando per il mondo, facendo la modella e filmando incredibili produzioni cinematografiche. Stavo lavorando molto duramente … fino all’inizio di quest’anno, quando il segno sul mio braccio sembrava crescere rapidamente più grande e più scuro, espandendosi sotto l’ascella e leggermente giù per il mio braccio. Il mio medico mi ha visto in clinica e ha telefonato immediatamente per farmi vedere da un altro specialista. 2 giorni dopo ho ricevuto una telefonata dall’ospedale: il mattino seguente mi era stato assegnato un appuntamento d’emergenza per vedere di nuovo un dermatologo specialista. La mattinata è stata così turbolenta: è successo tutto così in fretta! Arrivammo all’ospedale e fui visitata dallo specialista che disse che non era felice e lo diagnosticò come una forma di melanoma che stava crescendo rapidamente. Era infatti cresciuto di un altro CM dal giorno in cui il medico mi aveva inviata dallo specialista. Voleva che venissi immediatamente vista da un chirurgo plastico”.

22. Nell

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Le mie cicatrici si sono formate mentre ero in coma, un periodo di 90 giorni. Le cicatrici sul mio viso, collo e inguine sono lì a causa del supporto vitale noto come ECMO, i miei polmoni erano stati devastati da una polmonite necrotizzante e hanno dovuto fermarli, l’ECMO mi ha ossigenato il sangue e mi ha tenuta in vita per 66 giorni. Le altre cicatrici rotonde sul mio corpo provengono da drenaggi toracici perché entrambi i miei polmoni erano collassati e l’infezione e l’aria erano intrappolati nella mia cavità toracica. La cicatrice sulla mia schiena è dovuta a un intervento chirurgico, perché il mio petto si è riempito di così tanto sangue che ha avuto un impatto sul mio cuore. Tutto questo è iniziato quando sono andata in gita scolastica all’Ardèche in Francia. Sono partita il 26 giugno con la scuola e sono tornata a casa il 24 ottobre. Ero in un ospedale francese a Montpellier, in terapia intensiva per tutto quel tempo. Non si sono mai arresi e hanno combattuto con me. Le mie cicatrici sono la mappa della mia sopravvivenza e sono molto orgogliosa di loro. Mi danno forza e individualità. È molto raro che le persone sopravvivano a questa infezione e in realtà sono sopravvissuta a due, perché dopo la prima polmonite, ho sofferto di una seconda infezione che ha coinvolto diversi organi. Abbiamo combattuto tutti. Ho una piccola cicatrice sulla mia gola dove ho avuto una tracheotomia, era strano non avere voce quando mi sono svegliata, ma non avevo paura, ho solo creduto”.

23. Lucia

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Sono nata con cinque buchi nel cuore e ho indossato la mia “cerniera” da quando avevo 2 settimane. Ho avuto il mio secondo intervento di chirurgia a cuore aperto a 2 anni e il mio terzo a 26 (6 mesi fa!). Perché il mio cuore era troppo grande. Oh l’ironia di avere un grande cuore, fisicamente e metaforicamente! Le mie cicatrici mi ricordano che sono forte e posso fare qualsiasi cosa. Quando ero piccola i miei genitori si preoccupavano per me, ma quest’anno dopo il mio terzo intervento di chirurgia, ho davvero capito la forza e la bellezza della mia cicatrice. Sono io! Avere un cuore aperto è un vero dono nella vita, e sono abbastanza fortunata da essere stata aperta 3 volte. Non ero nemmeno in grado di pronunciare la parola “cicatrice”, come se fosse qualcosa di brutto e di cattivo, ma ora la vedo come una bella parola. Più invecchio, più sono onorata di far parte dell’esclusivo “zipper club” e sì, come donna, è stato difficile indossare una cicatrice nel mezzo del mio petto, vicino al mio seno, (una delle parti più sexy del tuo corpo!). Ma adesso mi vedo come un quadro astratto, che anche Picasso vorrebbe dipingere!”

24. Jamie

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Sono nato a 24 settimane, un peso di 500 grammi. Le grandi cicatrici sullo stomaco sono dove il mio intestino non si è sviluppato completamente con conseguenti piccoli buchi che hanno causato setticemia. La cicatrice sottostante è il risultato di un intervento di stomia. La cicatrice a forma di stella sotto l’ascella è dove è stato posizionato un tubo per aiutarmi a nutrirmi. La cicatrice sul mio collo è dove un tubo è stato posto per ricevere una medicina. Mia madre mi ricorda sempre che le mie cicatrici avrebbero dovuto ridursi man mano che crescevo, ma invece sono cresciute con me come promemoria per apprezzare sempre la mia vita.”

25. Helen

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Sono crollata un giorno dopo la laurea all’Università e mi è stato diagnosticato un difetto cardiaco congenito (un buco nel cuore). Questo è stato in seguito riparato da un intervento chirurgico a cuore aperto nel 2015, lasciandomi con questa grande “cerniera” e 3 cicatrici di drenaggio toracico. Nell’ottobre 2016, dopo una guarigione riuscita, ho sofferto di un malfunzionamento cardiaco inspiegabile che ha causato molteplici coaguli di sangue e ha comportato difficoltà a camminare, danni permanenti a diversi organi, una degenza ospedaliera di 3 settimane e interventi di emergenza alle gambe. Da questo ho altre 2 cicatrici nei punti dove sono entrati nelle arterie femorali dai miei fianchi. Sono davvero orgogliosa di tutte le mie cicatrici, ma sentirmi orgogliosa e accettare quello che è successo al mio corpo sono due cose separate che hanno richiesto un po’ di tempo per realizzarsi. Tutti questi ostacoli mi hanno resa una persona migliore, e mi rifiuto di lasciare che le circostanze definiscano come vivo la mia vita. Spero che altre persone con problemi cardiaci, o che stanno vivendo esperienze simili, guarderanno me o le mie cicatrici e penseranno “Se lei riesce a superare questo, allora anch’io posso.”

26. Billy

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“A 18 anni mi è stato diagnosticato un sarcoma di Ewings, un tumore osseo raro che colpisce prevalentemente i giovani. Prima della diagnosi non avevo mai sentito parlare di Ewings e non avevo idea di quanto avrebbe pesato sulla mia vita. Parte del processo di trattamento ha comportato la sostituzione del mio femore con il titanio che ha provocato una cicatrice sulla lunghezza della mia coscia. Spesso sentivo come se la cicatrice sarebbe rimasta a ricordarmi i tempi dolorosi in ospedale, ma sto gradualmente imparando a vederla come simbolo di salute, recupero e una possibilità di una lunga vita. Ora posso zoomare e vedere più di un corpo malato, sono una persona ancora più motivata nella vita di prima.”

27. Michelle

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Ho subito 15 interventi chirurgici, un tumore al cervello, un intestino forato, un intestino ostruito, una cisti nel mio cervello e una condizione chiamata idrocefalo. Sono cresciuta senza rendermi conto che il mio corpo era diverso, fino a quando un giorno ho indossato un bikini. Ho pensato che la soluzione fosse nascondere i segni e non parlarne mai, ma in effetti, ciò che mi ha aiutato è stato l’esatto opposto: quando avevo 21 anni ho finalmente iniziato ad accettare le mie cicatrici e il mio corpo per quello che sono. In celebrazione di ciò, ho lanciato una campagna chiamata #scarrednotscared perché sapevo che non potevo essere la sola, non volevo che nessuno si sentisse isolato nella lotta contro la malattia fisica e il dolore cronico, ed è diventata la piattaforma perfetta per rimuovere la vergogna riguardo le nostre cicatrici e dei nostri corpi in generale.”

28. Hebe

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Ho subito un intervento chirurgico per correggere la mia scoliosi l’anno scorso. L’esperienza di essere in ospedale e il processo di recupero sono stati incredibilmente umilianti. Ho un nuovo rispetto per il mio corpo. È un corpo pratico, che funziona. Posso correre, ballare, saltare e non sono più preoccupata da “aree problematiche” come una volta. Mi sento così liberata e fortunata di aver capito quanto sia grande e capace il mio corpo”.

29. Andrea

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne Fonte

“Le mie prime cicatrici sono arrivate a 14 anni, mentre giocavo ad acchiapparella con gli amici, sono saltata oltre il muro, ma il muro si è mosso e ho finito per ferirmi entrambe le gambe, per anni sono stata paranoica a mostrarle e indossavo solo pantaloni. Le cicatrici sul mio braccio e sul mio viso sinistro mi sono state fatte da una persona squilibrata per vendetta. Sono rimasta coinvolta in una rissa in cui la persona aveva un bicchiere in mano mentre mi picchiava. Me ne sono resa conto solo quando il sangue iniziò ad uscire dal viso. Non ho notato il mio braccio finché non ho guardato in basso: era completamente aperto.”

30. Maxim

Foto Di Persone Con Cicatrici Sophie Mayenne

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

7 Punti
Mi Piace

Tocca a te, lascia un commento!

Lascia un commento