Segui Keblog su Facebook:

Il 16 aprile del 1889 nasceva a Londra Sir Charles Spencer Chaplin, divenuto il re della commedia muta.

Tutti conoscono l’immagine iconica di Charlie Chaplin con baffi e cappello ma dietro il suo personaggio più famoso, il “vagabondo” Charlot, si celava un uomo dai tratti piuttosto belli e, oggi, poco noti.

In omaggio all’attore vi proponiamo dodici fotografie che lo ritraggono senza il “costume di scena”, in cui si percepisce l’uomo più che il personaggio, la mente dietro la carriera di una delle più grandi star della storia del cinema.

Charlie Chaplin Ritratti Senza Baffi

unknown

L’infanzia di Chaplin fu segnata dalla povertà. Il padre di Charlie se ne andò quando era piccolo e sua madre rimase sola ad affrontare le proprie difficoltà finanziarie. Pochi anni dopo fu ricoverata in un manicomio. Per le precarie condizioni finanziarie della famiglia, Charles e il fratello maggiore Sydney, di quattro anni più grande, passarono due anni in diversi collegi ed istituti per orfani a Lambeth. All’età di 13 anni, Charlie abbondonò l’istruzione ed iniziò lavori vari, il tutto mentre nutriva la sua ambizione di diventare attore.

Charlie Chaplin Ritratti Senza Baffi unknown

Charlie Chaplin Ritratti Senza Baffi unknown

Charlie Chaplin Ritratti Senza Baffi unknown

Charlie Chaplin Ritratti Senza Baffi unknown

Chaplin iniziò ad esibirsi in giovanissima età e successivamente lavorò come attore teatrale e comico. All’età di 19 anni, Charlie fu scritturato dalla prestigiosa compagnia di Fred Karno che lo portò negli Stati Uniti. Fece dei provini per l’industria cinematografica e iniziò ad apparire nel 1914 per Keystone Studios.

Charlie Chaplin Ritratti Senza Baffi unknown

Charlie Chaplin Ritratti Senza Baffi unknown

Nella sua autobiografia, Charlie descrisse il momento della nascita del suo famoso personaggio Charlot: “Volevo che tutto fosse una contraddizione: i pantaloni larghi, il cappotto stretto, il cappello piccolo e le scarpe grandi … Ho aggiunto un piccolo paio di baffi che mi facevano sembrare più adulto senza nascondere la mia espressione. Non avevo idea del personaggio. Ma nel momento in cui ho indossato i vestiti ed il trucco mi sono sentito Charlot. Ho iniziato a conoscerlo e quando sono salito sul palco, era completamente nato”.

Charlie Chaplin Ritratti Senza Baffi unknown

Charlie Chaplin Ritratti Senza Baffi unknown

Chaplin, con il suo personaggio Charlot, è diventato rapidamente la stella più popolare nella compagnia Keystone.

Charlie Chaplin Ritratti Senza Baffi unknown

Charlie Chaplin Ritratti Senza Baffi unknown

Il vagabondo divenne rapidamente uno dei personaggi più importanti con cui Chaplin conquistò la fama internazionale. Quando l’era del cinema muto stava per finire (verso la fine degli anni ’20), Charlie rifiutò di creare un cosiddetto talkie con il famoso personaggio. In parte era dovuto al fatto che Charlot doveva essere americano, mentre Charlie Chaplin aveva un forte accento britannico. Luci della città, considerata una delle migliori opere di Chaplin, è stata girata nel 1931 e non conteneva ancora dialoghi. Di conseguenza, il leggendario personaggio Charlot si ritirò ufficialmente nel film chiamato Tempi Moderni, che è spesso citato come l’ultimo film muto.

Charlie Chaplin Ritratti Senza Baffi unknown

Nelle prime ore della mattina di Natale del 1977, all’età di 88 anni, Chaplin morì a casa dopo essere stato colpito da un ictus nel sonno. Tuttavia, l’influenza del genio comico vive ancora.

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag