Segui Keblog su Facebook:

Conosciuti come coltelli da notazione, di questi oggetti del XVI secolo non è ancora chiaro l’impiego. Tra i diversi musei del mondo in cui sono conservati i rari esemplari c’è la serie presente al Victoria & Albert Museum, che presenta coltelli dotati di una lama tagliante, cosa che suggerisce fossero utilizzati per il taglio della carne, ma la cui lunghezza fa pensare all’impiego per la presentazione di fette di carne ai commensali.

Su ogni lato delle lame sono incise annotazioni musicali completi di testi, che se riunite danno vita ad un coro armonioso. Da una parte delle lame è presente la benedizione del tavolo “Che il Signore benedica quello che stiamo per mangiare”, sull’altro lato un ringraziamento di fine pasto “Ringraziamo Dio per la sua generosità”.

Il Royal College of Music, su commissione del Victoria & Albert Museum, ha eseguito le incisioni musicali e di seguito potrete trovare alcune delle tracce. Potrete ascoltare altre esecuzioni dai coltelli di notazione sul sito del Victoria & Albert Museum.

Altre info: Victoria & Albert Museum

Coltelli di Notazione XVI Secolo Incisioni Musicali

Coltelli di notazione, XVI secolo, artista sconosciuto. Museo Fitzwilliam. (Foto: Johan Oosterman)

Coltelli di Notazione XVI Secolo Incisioni Musicali Coltello di notazione. Circa 1550. Artista sconosciuto. Victoria & Albert Museum.

Coltelli di Notazione XVI Secolo Incisioni Musicali Vista sinistra e destra di un coltello in acciaio inciso, intagliato e dorato con impugnatura in avorio, ottone e argento. Artista sconosciuto. Italia, 1500-50.

Altrove sul Web

FONTE mymodernmet.com

Che ne pensi?

Tag