Segui Keblog su Facebook:

Immaginate il seguente scenario. Siete impegnati in una conversazione durante una cena con degli amici con cui vi sentite sufficientemente a vostro agio per discutere argomenti “caldi”. Politica, religione, e le tecniche genitoriali sono probabilmente soggetti che vengono fuori e, molto probabilmente, le opinioni variano da persona a persona.

Quando si va alle cene con gli amici, tuttavia, la questione del cibo è spesso il tema caldo della serata e, ancora più caldo, quello del modo giusto e sbagliato di mangiare. Ci sono molti fattori che influenzano la quantità di sostanze nutritive che si può ricavare da un alimento. Cose come il metodo di cottura, gli abbinamenti dei cibi, il grado di maturazione e persino la propria flora intestinale possono influenzare la quantità di nutrienti benefici si ottiene dagli alimenti di origine vegetale.

Anche le diverse varietà dello stesso cibo influenzano questo. Non tutta la frutta secca, le mele o come leggerete nel primo esempio, le patate sono create uguali. Se siete interessati a sapere il modo migliore per mangiare secondo la scienza, allora continuate a leggere. Spoiler: il crudo non è sempre la strada giusta da percorrere!

Patate

Pensi di ricevere i nutrienti benefici della patata quando mangi patatine fritte, purè o patate bianche al forno? Pensate di nuovo! Uno studio ha scoperto che sono le patate viola a dare i maggiori benefici, come l’abbassamento della pressione sanguigna e la riduzione del rischio di cancro. Inoltre, uno studio del 2014 ha scoperto che le patate viola hanno superato le loro controparti bianche per le elevate quantità di polifenoli e minore apporto di zucchero nel sangue.

Carote

Con l’arrivo dell’inverno, aumenta il nostro amore per brodi e zuppa. La prossima volta che cucini una zuppa di brodo di pollo, resisti alla tentazione di tagliare le carote. Uno studio ha rilevato che tagliare le carote aumenta la superficie e causa la dispersione di una maggiore quantità di sostanze nutritive. Questo significa che dopo il lavaggio e la pelatura, le vostre carote dovrebbero essere immerse intere. Preferite però la cottura, e non la versione cruda. Uno studio ha scoperto che la cottura delle carote aumenta la biodisponibilità dei carotenoidi.

Se si desidera un elevato assorbimento dei nutrienti del tè, allora lasciate stare come fanno gli inglesi! Diversi studi hanno dimostrato che l’aggiunta di latte al tè può effettivamente portare via alcuni dei benefici cardiovascolari che il tè fornisce. Scegliete il tè verde? Per addolcirlo, aggiungete un pò di succo che contenga vitamina C. La vitamina C può aiutare ad aumentare la biodisponibilità dei nutrienti del tè verde.

Aglio

Schiacciate l’aglio! La ricerca indica che schiacciare l’aglio e lasciarlo riposare per almeno dieci minuti, rilascia un enzima chiamato allicina, che ha dimostrato di contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, rendendo le piastrine meno appiccicoso o di fluire più liberamente nel il sistema cardiovascolare.

Condimenti per insalata

Condire senza grassi può sembrare una buona idea, in teoria, ma non è proprio così. Diversi studi hanno dimostrato i benefici che i grassi danno quando si condiscono le verdure, dalla maggiore sensazione di sazietà e soddisfazione ai maggiori nutrienti che si ottengono dall’insalata (in particolare luteina, licopene, il beta-carotene e la zeaxantina).

Mele e pere

Lasciate che il vostro frutto maturi un po’! Uno studio ha scoperto che il processo di maturazione permette la suddivisione della clorofilla nelle mele e pere che, a loro volta, producono nel frutto degli antiossidanti molto più attivi.

Broccoli

I broccoli sono senza dubbio uno dei migliori alimenti con cui potete nutrire il vostro corpo! I broccoli fanno parte della famiglia brassica di alimenti, una famiglia che ha dimostrato di essere molto efficace in termini di prevenzione di alcuni tumori di cancro al seno e della pelle, ma la maniera con cui si prepara il broccolo fa tutta la differenza del mondo. Uno studio del 2008 ha rilevato che la cottura a vapore è l’unico metodo di cottura che conserva completamente, e addirittura aumenta, i componenti che combattono il cancro. La bollitura e la frittura risultano essere i peggiori metodi di cottura. Ancora non volete abbandonare i broccoli bolliti? L’abbinamento con del cibo piccante può aiutare! Uno studio del 2012 ha rilevato che l’aggiunta di cibi piccanti ai broccoli aumentano la loro capacità di combattere il cancro e più piccante è meglio è, secondo gli autori dello studio!

Senape

La senape in qualsiasi forma è un condimento favoloso da aggiungere a salse e panini, ma se siete interessati a diminuire l’infiammazione generale del vostro corpo oltre a ridurre il rischio di contrarre alcuni tipi di cancro, allora è meglio andare sul semplice con la senape. Esatto, è il tipo di senape semplice, quella gialla, la più economica, a dare i migliori benefici. Perché? Perché contiene un composto chiamato curcumina (che è il principio attivo della curcuma), che non solo dà alla classica senape il suo colore giallo, ma anche tutti i suoi potenziali benefici per la salute!

Mentre i fattori discussi in questo articolo hanno un impatto sui modi migliori per consumare i vostri cibi, la verità è che semplicemente aggiungendo questi alimenti alla vostra dieta farete un enorme passo avanti.

Non perderti la nostra raccolta di cibi che bloccano la fame.

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag