in ,

6 donne allevano una coppia di cuccioli di orso polare abbandonati e li straviziano (video)

Segui Keblog su Facebook:

Il personale femminile di uno zoo in Russia ha tirato fuori i propri istinti materni dopo che due cuccioli di orso polare sono stati respinti dalla madre.

I due adorabili orsetti bianchi hanno ora sette settimane, e vengono curati 24 ore su 24 da sei guardiane del parco safari di Gelendzhik, in Russia. Naturalmente, le donne non si lasciano scappare l’occasione di coccolarli il più possibile.

Altre info: Facebook | Instagram | Gelendzhik Safari Park

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in Russia

Immagine: Gelendzhik Safari Park

I due cuccioli d’orso ricevono latte caldo, manicure e massaggi, e sembra che stiano avendo l’inizio di vita migliore possibile, considerate le circostanze.

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

L’allevamento di cuccioli di orso polare in cattività è un evento molto raro, e il personale della struttura sta prestando tutta la cura possibile per assicurarsi che i due adorabili pelosetti siano felici e in salute.

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

La mamma dei cuccioli, un orso polare di sette anni dell’arcipelago di Novaya Zemlya, nell’Artico, li ha respinti e per questo il personale dello zoo ha dovuto intervenire in soccorso dei piccoli.

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

“Purtroppo, la madre Seryozhka ha rifiutato la tana che le abbiamo fatto e non ha mostrato segni di istinto materno”, ha spiegato Yelena Milovidova, vice direttrice del Safari Park Gelendzhik.

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

“Abbiamo dovuto portare via i cuccioli”, ha continuato Milovidova, “e sei di noi, me compresa, stiamo facendo da mamme ai neonati, controllando costantemente che stiano abbastanza al caldo e ricevino abbastanza latte”.

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

“Non ci sono casi precedenti in uno zoo russo di allevamento di cuccioli di orso polare rifiutati dalla madre. Questa è la prima esperienza per noi”.

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

“Nel mondo ci sono stati solo cinque casi di cuccioli di orso polare allevati dalla nascita in cattività. Spero ce la faremo”.

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

I cuccioli hanno recentemente aperto gli occhi per la prima volta e il personale spera di farli passeggiare all’aperto quando raggiungeranno i tre mesi.

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

Yelenda spiega che è raro che una madre rifiuti i suoi cuccioli, e la parte difficile è assicurarsi che i cuccioli restino in vita.

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

“Questa è un’esperienza unica per noi e incredibilmente preziosa per il resto del mondo, perché in tutto ci sono stati meno di venti cuccioli allevati in cattività senza l’aiuto della madre negli ultimi 50 anni”, ha detto. “Nutrire orsi polari cuccioli è un compito quasi impossibile”.

Cuccioli orso polare allevati in cattività al Gelendzhik Safari Park in RussiaImmagine: Gelendzhik Safari Park

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

8 Points
Mi Piace

Keblogger: Francesca Proietti

Appassionata di animali, fotografia, artigianato e viaggi, nonché keblogger sfegatata!

Ora Tocca a Te, Commenta!

Lascia un commento