Segui Keblog su Facebook:

Michael Hacker è un bravo illustratore austriaco che ha creato una curiosa e divertente serie di illustrazioni intitolata “Pizzeria Disgusto”. In questi disegni, Hacker utilizza bizzarri giochi di parole per realizzare immagini aventi come protagoniste pizza, pasta e tutta la cucina italiana, proponendo delle ricette assolutamente inedite.

Hacker lavora come illustratore e fumettista freelance, i suoi clienti includono grandi marchi come Red Bull, Mercedes e Penguin Books. L’artista crea anche poster per rock band come Green Day, Queens of the Stone Age, Eagles of Death Metal, Kvelertak, Dinosaur Jr., Mastodon e The Melvins.

Keblog ha intervistato Michael chiedendogli dettagli su questo originale progetto che sta per diventare un libro di 80 pagine grazie ad una campagna su Kickstarter. Contribuendo al finanziamento del libro sarete tra i primi a riceverne una copia, e anche alcuni regali in esclusiva. Non ci resta che augurarvi buon appetito, e non perdetevi l’intervista in fondo all’articolo!

Altre info: Kickstarter | Michael Hacker | Facebook | Instagram

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-04

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-02

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-10

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-08

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-13

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-14

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-16

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-11

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-05

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-03

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-17

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-01

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-06

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-09

illustrazioni-divertenti-pizzeria-disgusto-michael-hacker-15
1) Cosa ha ispirato il tuo progetto “Pizzeria Disgusto”?
Negli ultimi due anni ho conosciuto molti artisti e amici italiani, in occasione di mostre di poster, di fumetti o durante il “Camp Isolation”, un incontro tra artisti diversi in remoto rifugio nelle alpi austriache, della durata di due settimane. Anche se non parlo italiano ho imparato qualche parola e ho ideato dei buffi piatti italiani come “Spaghetti Carabinieri” o “Spaghetti Tarzanelli”. E poiché ho sempre amato le parole, questo mi ha in qualche modo fatto venire l’idea di Pizzeria Disgusto.

2) Quanto tempo ci è voluto per completare il progetto?
Ho iniziato la Pizzeria Disgusto circa un anno e mezzo fa. Prima ho raccolto idee e schizzi, poi ho soltanto finito un paio di illustrazioni durante il mio tempo libero. All’inizio non pensavo ad un libro, ma poi mi sono venute molte idee e allora ho pensato: perché non farne un libro …

3) Potresti descrivere il tuo processo creativo?
Tutto inizia con un’idea e un schizzo molto approssimativo e piccolo. Dopo aver ingrandito lo schizzo e aggiunto dei dettagli, fisso i contorni con un piccolo pennello e inchiostro su un tavolo luminoso. Ho realizzato a mano anche i font. È veramente divertente elaborare un design diverso per ogni illustrazione. Poi scansiono il mio disegno ad inchiostro e, in Pizzeria Disgusto, i colori vengono aggiunti digitalmente.

4) Hai mai vissuto in Italia?
Non ho mai vissuto in Italia ma ho alcuni amici lì. Lo scorso anno io e la crew del Camp Isolation abbiamo partecipato al Filler DIY, una convention a Milano dedicata all’illustrazione, alla progettazione grafica, allo skateboard e alla cultura punk. E spero di tenere alcune mostre in Italia, in futuro.

5) Ti è mai capitato di creare qualcosa di completamente diverso da quello che avevi in ​​mente?
Durante il processo di disegno, l’immagine cambia leggermente e alcuni dettagli possono essere aggiunti. Ma di solito so benissimo quale sarà l’immagine finale.

6) Qual è il tuo prossimo progetto?
Il mio prossimo grande progetto spero sia un altro fumetto o una serie di illustrazioni. Anche questo avrà a che fare con cibo e roba strana!

Che ne pensi?

Tag