Segui Keblog su Facebook:

Ci sono dei posti nel mondo avvolti da un’atmosfera inquietante, le cui origini sono misteriose o raccontate in leggende antiche. Sculture spaventose o edifici bizzarri che attirano turisti e visitatori da tutto il mondo.

C’è una foresta dove vengono avvistati UFO, una chiesa completamente decorata con ossa umane ed un parco disseminato di statue mostruose. Luoghi da brivido la cui atmosfera vi farà accapponare la pelle.

Se state programmando un viaggio, curiosate tra queste mete insolite e scegliete la vostra preferita. Ma una volta sul posto, copritevi bene. Il brivido è dietro l’angolo.

1.Parco dei Mostri di Bomarzo, o Sacro Bosco, Italia

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-10 sacrobosco

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-11 spiccandoilvolo

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-12 Atlantide Phototravel/Corbis

Il Parco che si estende per 3 ettari tra conifere e latifoglie nella provincia di Viterbo, fu costruito tra il 1548 e il 1580 per il duca Pier Francesco Orsini. Al suo interno si possono trovare 30 sculture in basalto, ispirate a mostri, animali mitologici e divinità. Una delle figure più celebri è chiamata L’Orco, una spaventosa faccia con la bocca spalancata scavata nella pietra, in cui si può entrare e al cui interno le voci vengono amplificate e distorte per un effetto davvero spaventoso. Un parco ricco di simbologie misteriose a cui scienziati storici e filologi hanno cercato di dare un’interpretazione, non riuscendoci ancora completamente. Wikipedia

2. Centralia, una città fantasma in Pennsylvania, Stati Uniti d’America

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-13 businessinsider

Centralia è una città divenuta famosa per un incendio scoppiato nel 1962. La cosa incredibile è che questo incendio continua ancora a bruciare nel sottosuolo a più di 100 metri di profondità e sviluppato in una superficie di quasi 3700 acri. L’evento scatenante sembra essere stato un lavoro di smistamento dei rifiuti in una vecchia miniera abbandonata. Il consiglio cittadino incaricò dei vigili del fuoco di bruciare una pila di rifiuti. Ma l’incendio non riuscì ad essere domato e raggiunse il sottosuolo ricchissimo di antracite. Si stima che brucerà ancora per 250 anni. Nel frattempo la città è stata evacuata e nel 2013 risultavano solo 7 abitanti. Ormai il luogo, in cui sono state effettuate le riprese del film Silent Hill, ha un aspetto spettrale e richiama numerosi turisti incuriositi. Wikipedia

3. La Mano del Desierto, Cile

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-4 AFP/EAST NEWS

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-16 newsmobile

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-15 locationscout

La Mano del Desierto si trova nel deserto di Atacama in Cile, 75 km a sud della città di Antofagasta. La scultura fatta di ferro e ricoperta di cemento è alta ben 11 metri. Il suo creatore lo scultore cileno  Mario Irarrázabal dice che rappresenta simbolicamente la solitudine, l’ingiustizia e l’impotenza. Una mano che emerge dalla sabbia, quasi come fosse una richiesta d’aiuto, di qualcuno impotente che cerca una salvezza irrealizzabile. La scultura è diventata una meta turistica molto visitata e deve essere costantemente ripulita in quanto spesso oggetto di scritte e graffiti.

4. Ossario di Sedlec, Kutná Hora, Repubblica Ceca

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-6 niglaynike/depositphotos.com

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-24 vincentsbikeride

Ecco un luogo che mette davvero i brividi: l’Ossario di Sedlec, in una chiesa all’interno di un cimitero. La chiesa è la chiesa di tutti i Santi, con il suo cimitero che si trova nella città di Kutná Hora. Il cimitero, che non fu in grado di ospitare tutti i morti, venne ampliato con una cappella nel 1400 per contenere altri resti umani. L’ossario contiene circa 40.000 scheletri umani scomposti, alcuni dei quali sono stati sbiancati ed utilizzati per decorare gli interni della cappella. Date un’occhiata anche alla nostra raccolta di ossari nel mondo.

5. La porta dell’inferno, deserto del Karakum, Turkmenistan

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-22 lovethesepics

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-23 lovethesepics

L’incidente del 1971 che provocò l’apertura del cratere chiamato “la porta dell’inferno” servì se non altro a far scoprire che sotto il piccolo villaggio di Derweze, in Turkmenistan, si trova un grande giacimento di gas naturale. Quando però alcuni geologi sovietici nel ’71 cercarono di perforare il terreno in cerca di petrolio ebbero una sorpresa. Il terreno sotto la piattaforma di perforazione crollò inghiottendo l’attrezzatura e rilasciando gas dal sottosuolo. Per evitare un disastro naturale il gas venne incendiato con la previsione che si sarebbe consumato a breve. Invece il cratere, che ha un diametro di circa 70 metri e profondo 20, continua a bruciare da 46 anni ed è diventato un luogo famoso in tutto il mondo e meta di visitatori. Wikipedia

6. Collina delle Croci, Lituania

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-14 pinsdaddy

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-3 East News

Quello che sembra un vecchio cimitero in realtà è un luogo di pellegrinaggio situato nella città di Šiauliai in Lituania, chiamato Collina delle Croci. La tradizione popolare narra che lasciando qui una croce, i desideri si avverino. Nel 1900 c’erano soltanto 130 croci sulla collina ad oggi se ne contano circa 400.000. Secondo una leggenda, il primo a mettere una croce sulla collina fu un contadino la cui figlia era seriamente ammalata. La ragazza guarì velocemente e la tradizione delle croci ebbe inizio.

7. Isla de las Muñecas, l’Isola delle Bambole, Messico

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-1 mybestplace

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-2 pinterest

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-8 thousandwonders

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-9 thousandwonders

Secondo la leggenda, una bambina venne trovata annegata in un canale vicino a l’isola. Julian Santana Barrera, custode dell’isola, trovò una bambola galleggiante vicino al luogo dove fu trovato il corpo della bambina, e decise di appenderla agli alberi in segno di rispetto e per placare lo spirito vagante senza pace. Da allora il luogo e stato riempito di inquietanti bambole appese ovunque ed è molto visitato dai turisti amanti dei luoghi misteriosi.

8. Spotted Lake (il Lago Maculato), Canada

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-5 East News

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-20 mybestplace

Il lago conosciuto anche come Lago Kliluk è un bacino senza emissari che si trova nella Columbia Britannica, in Canada che attira turisti da tutto il mondo per il suo aspetto a pois. L’aspetto inusuale è spiegato dalle alte concentrazioni di minerali tra cui solfato di magnesio, calcio e solfato di sodio. Quando durante i mesi estivi l’acqua evapora, vengono alla luce i sedimenti del lago, che assumono l’aspetto di pois con colorazioni differenti a seconda della concentrazione delle sostanze costituenti.

9. Il ponte dei cani suicidi, Overtoun Bridge, Scozia

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-30 outdoors

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-31 mind-blowingfacts

All’inizio del ponte Overtoun Bridge c’è un cartello dove si legge “Ponte pericoloso. Si prega di tenere i vostri cani al guinzaglio”. Secondo Huffington Post, dal 1950 sarebbero almeno 600 i cani che hanno trovato la morte gettandosi dal ponte, in un volo di 15 metri, finendo sulle rocce sottostanti. Sembra che i primi suicidi canini risalgano agli anni ’50, quando alcuni cani si gettarono senza una ragione apparente dal ponte. Da allora diversi esperti hanno studiato il luogo per trovare una spiegazione. Il dottor David Sands, psicologo per cani, arrivò alla conclusione che i cani attratti dall’odore di urina di visone si gettassero dal ponte per lanciarsi al loro inseguimento. Teoria smentita nel 2014 da un cacciatore locale che ha negato la presenza di visoni nel luogo. Ancora oggi non c’è una spiegazione ufficiale. Se decidete di visitare l’Overtoun Bridge insieme al vostro cane siete avvisati. Wikipedia

10. Foresta Hoia, Romania

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-29 ilparanormale

La Foresta Hoia copre un’area di circa 3 chilometri quadrati ed è famosa a causa di avvistamenti UFO e di frequenti fenomeni paranormali, tra cui apparizioni spettrali. Tra le stranezze che si narrano su questo luogo misterioso, che è stato chiamato “triangolo delle Bermuda della Transilvania”, c’è quella che la presenza prolungata nella foresta possa causare nausea, eruzioni cutanee e vertigini. Il luogo divenne noto dopo che un pastore scomparve insieme ad un gregge di 200 pecore. Inoltre esistono diverse fotografie di strani oggetti non identificati avvistati.

11. Ordos Kangbashi, la città fantasma cinese

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-18 forbes

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-19 philipgostelow

Una città costruita in mezzo al deserto della Mongolia in meno di un decennio, a partire dal 2003, in un momento di grande sviluppo per l’economia cinese. 350 km quadrati di cemento con piazze e grattacieli e persino uno stadio da 35.00 posti. Una città con una popolazione di 20.000 mila abitanti che sembra deserta perché costruita per circa 1 milione di persone. Palazzi e strutture disabitate stanno lentamente usurandosi.

12. Cristo degli Abissi

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-7

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-32 chickgeek

Tra Camogli e Portofino si trova uno degli spettacolo sottomarini più inquietanti di sempre. Una statua di bronzo alta 2,50 metri a 15 metri di profondità di un Cristo con le braccia aperte. Si chiama Cristo degli Abissi e nasce da un’idea di Duilio Marcante, un famoso sub italiano, per rendere omaggio all’amico Dario Gonzatti morto in un’immersione nel ’47. Il Cristo con le braccia rivolte verso l’alto e verso Dio, è stato realizzato dallo scultore italiano Guido Galletti.

13. La Foresta suicida di Aokigahara, Giappone

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-17 pinterest

La foresta di Aokigahara si estende per circa 3000 ettari ai piedi del Monte Fuji. È tristemente nota per l’elevato numero di suicidi che si sono verificati. Con una media di 30 di vittime all’anno è il luogo dove si verificano più suicidi in Giappone, secondo nel mondo dopo il Golden Gate Bridge a San Francisco, negli Stati Uniti. Le autorità locali hanno posizionato cartelli in inglese e giapponese con messaggi di dissuasione, installato videocamere e ronde di controllo.

14. L’isola di Poveglia, Italia

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-26 eddyweb

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-28 altrarealta

mete-turistiche-inquietanti-luoghi-misteriosi-27 cursedhouse

Getty Images

Nella laguna veneta si trova un’isola dalla storia inquietante, Poveglia. Dispone di 11 fabbricati ed è stata utilizzata per secoli come lazzaretto dove i malati di peste, ed altre malattie infettive di epoche passate, venivano ricoverati in quarantena, fino alla loro morte. A testimonianza, sull’isola esiste una lapide che avverte di non scavare, in quanto ci sono sepolti corpi contagiati da virus e batteri di ogni genere. Ma parliamo di alcuni secoli fa. Inoltre dal 1922 al 1968 c’è stato un ospedale psichiatrico, e voci parlano di esperimenti fatti sui pazienti dal medico curante, che impazzito a sua volta si suicidò gettandosi dalla torre. L’isola fa parte della nostra raccolta di luoghi abbandonati.

Che ne pensi?

Tag