Segui Keblog su Facebook:

La bellezza nel mondo ha sempre avuto standard diversi e tradizionali costumi per raggiungerla. Tra le usanze che consideriamo più inquietanti c’è per esempio quella dei Maya, che erano soliti deformare i crani dei loro bambini per produrre una forma a cono, o quella delle donne giapponesi che dopo il matrimonio facevano diventare neri i loro denti. Se parliamo poi delle donne nella Cina imperiale, riusciamo quasi a provare dolore vedendo come venivano fasciati i loro piedi al fine di renderli minuscoli.

Durante la dinastia Song e per oltre mille anni, nulla era considerato più erotico di una donna con un piede piccolo. I piedi resi deformi dalle fasciature venivano chiamati Loto d’oro, come l’andatura oscillante delle donne sottoposte a tale pratica, ed erano considerati seducenti e desiderabili. Un manuale del sesso della dinastia Qing elenca 48 modi diversi in cui gli uomini potevano allietare le loro attività sessuali con le loro amanti dai piedi bendati.

Le donne con i piedi deformati erano molto desiderabili per il matrimonio, la loro caratteristica garantiva che la sposa avrebbe compiaciuto in ogni modo il marito, pur di non essere ripudiata e che aveva un’alta sopportazione del dolore. Tutte le altre donne non avevano possibilità di contrarre un matrimonio facoltoso.

Donne Cinesi Piedi Fasciati Loto D'Oro tess

Secondo la leggenda, un imperatore cinese era piuttosto preso dai bellissimi e sottili piedi di una delle danzatrici di corte, così le donne dei ceti più alti, sperando di attirare l’attenzione dell’imperatore stesso, iniziarono a legare i loro piedi per renderli più piccoli. Da lì, la pratica si diffuse nel resto del paese.

I piedi di una donna anziana a cui sono state praticate le fasciature

Donne Cinesi Piedi Fasciati Loto D'Oro YouTube

Sfortunatamente per le donne, il processo era estremamente doloroso, ed iniziava in età giovanile, in genere tra i quattro e nove anni, mentre nel caso delle famiglie contadine si arrivava anche ai 15, perché fino a quel momento le bambine dovevano essere in grado di lavorare.

Ecco i piedi bendati visti ai raggi x

Donne Cinesi Piedi Fasciati Loto D'Oro Wikimedia Commons

Il doloroso processo durava almeno 3 anni e talvolta anche 5 o 10. Prima di procedere alla fasciatura i piedi venivano puliti e cosparsi di allume e le unghie tagliate cortissime. Le quattro dita più piccole del piede venivano piegate sotto la pianta, ciò causava la loro rottura e subito dopo venivano fasciate strettissime per impedire la corretta guarigione. Il procedimento veniva ripetuto con costanza nei mesi e anni successivi per rendere il piede sempre più piccolo. Se la famiglia era benestante veniva assunto un legatore professionista il quale, insensibile all’agonia della bambina, legava i piedi ancora più stretti. La seconda fase consisteva nell’avvicinare l’alluce il più possibile al tallone, inarcando progressivamente il collo del piede. La deformazione che ne conseguiva rendeva i talloni gli unici punti d’appoggio, causa dell’andatura fluttuante della donna simile al loto che si piega con il vento.

Donne Cinesi Piedi Fasciati Loto D'Oro Wikimedia Commons

Il processo oltre che molto doloroso era estremamente pericoloso per la ragazza. Le unghie ricresciute nella carne gonfia dei piedi causavano spesso infezioni e la mancanza di circolazione poteva provocare la cancrena con conseguente caduta delle dita, cosa per altro apprezzata dalle famiglie in quanto rendeva i piedi ancora più piccoli. Se l’infezione si diffondeva nel sangue la ragazza moriva. Circa il 10% delle ragazze sottoposte a legatura del piede morì a causa della sepsi.

Donne Cinesi Piedi Fasciati Loto D'Oro Wikimedia Commons

Scarpe pensate per le donne con i piedi fasciati

Donne Cinesi Piedi Fasciati Loto D'Oro Wikimedia Commons

Donne Cinesi Piedi Fasciati Loto D'Oro thedailybeast

Donne Cinesi Piedi Fasciati Loto D'Oro mashable

Donne Cinesi Piedi Fasciati Loto D'Oro Jo Farrel

Se vuoi vedere come camminano le donne cinesi con i piedi deformati guarda il video di seguito:

Che ne pensi?

Tag