in

Coronavirus, adolescenti afgane costruiscono ventilatori con ricambi di auto rendendoli più accessibili

Segui Keblog su Facebook:

Un team di giovani ragazze afgane specializzate in robotica sta lavorando per i pazienti COVID-19, realizzando dei ventilatori polmonari a prezzi accessibili utilizzando parti di automobili. Il gruppo di adolescenti, noto come “Afghan Dreamers”, fece notizia nel 2017, quando vinse un premio speciale in una competizione internazionale tenutasi negli Stati Uniti. Ora sono in corsa contro il tempo, per consegnare i ventilatori entro la fine di maggio, cedendoli ad un prezzo molto inferiore a quello di mercato.

La carenza di ventilatori è un problema per molti paesi, e il loro prezzo elevato, da 12.000 a 25.000 Euro, impedisce alle nazioni più povere di acquistarli. Ma queste straordinarie ragazze stanno costruendo dei ventilatori che potranno essere messi sul mercato per circa 500 Euro ciascuno.

Coronavirus, adolescenti afgane costruiscono ventilatori con ricambi di auto rendendoli più accessibiliImmagine: Emraan Khan Saddique

L’Afghanistan ha solo circa 400 ventilatori, per una popolazione di quasi 40 milioni di persone. Queste ragazze, di età compresa tra i 14 e i 17 anni, hanno costruito un prototipo di ventilatore utilizzando il motore di una Toyota Corolla usata e la catena di una moto Honda.

Coronavirus, adolescenti afgane costruiscono ventilatori con ricambi di auto rendendoli più accessibili

La prima fase è completa ed è stata testata in un ospedale due giorni fa. Il team sta lavorando alla fase due, che una volta completata consentirà di introdurre i dispositivi sul mercato.

Coronavirus, adolescenti afgane costruiscono ventilatori con ricambi di auto rendendoli più accessibiliImmagine: 100talks

Le ragazze sperano che il loro progetto potrà essere di ispirazione alle donne afgane, che hanno un tasso di alfabetizzazione del 30%, e cambiare la percezione della gente nei confronti delle donne lavoratrici.

Coronavirus, adolescenti afgane costruiscono ventilatori con ricambi di auto rendendoli più accessibiliImmagine: Malala Fund

What do you think?

Altrove sul Web

Che ne Pensi?

Lascia un commento