in

Scorge la statua di un Gesù senzatetto e denuncia alla polizia un “uomo che dorme su una panchina”

Segui Keblog su Facebook:

Quelli nati un po’ di tempo fa ricorderanno come, anche nelle grandi città, in Italia non sapevamo cosa fossero i senzatetto. Oggi, purtroppo, non è più così. Qualcosa è cambiato, e ci sono persone che, da un giorno all’altro, finiscono per perdere lavoro e casa e si ritrovano su una strada.

È una realtà che un paese come gli Stati Uniti conosce bene, da molto tempo. La comunità religiosa cerca da sempre di sensibilizzare i fedeli, ma non solo, sull’importanza di aiutare le persone che dormono in strada. Per questo, padre Alex Martin ha avuto l’idea di far installare temporaneamente la statua di un “Cristo senzatetto” davanti alla sua chiesa episcopale di San Barnaba nel Bay Village, in Ohio, sperando in quel modo di promuovere un dibattito sul tema. Ma quando un passante ha visto da lontano la scultura, ha chiamato la polizia denunciando un “uomo che dormiva su una panchina”.

Passante scorge la statua di un Gesù senzatetto e denuncia alla polizia un "uomo che dorme su una panchina"Immagine: St. Barnabas Episcopal Church

La statua, realizzata dallo scultore canadese Timothy Schmalz, si chiama “Homeless Jesus” e raffigura Gesù sotto una coperta sdraiato su una panchina. Il volto non si vede ma i suoi piedi sono scoperti, e mostrano le stigmate.

Passante scorge la statua di un Gesù senzatetto e denuncia alla polizia un "uomo che dorme su una panchina"

Immagine: St. Barnabas Episcopal Church

Un agente di polizia ha fatto visita alla chiesa solo 20 minuti dopo l’installazione della scultura. “Desidero davvero dare alla persona che ha chiamato la polizia il beneficio del dubbio, pensare che fosse sinceramente preoccupato e che ha chiamato per compassione verso uno sconosciuto”, ha detto padre Martin alla CNN.

Passante scorge la statua di un Gesù senzatetto e denuncia alla polizia un "uomo che dorme su una panchina"Immagine: St. Barnabas Episcopal Church

Bay Village è un sobborgo di Cleveland di soli 15.000 abitanti con un reddito medio di 102.917 dollari, e solo il 2,8% dei residenti vive in uno stato di povertà. Si tratta di un’area in cui è insolito vedere qualcuno che dorme su una panchina.

Evidentemente, la persona che ha denunciato non si è nemmeno avvicinata a quell'”uomo” per capire se stesse bene o meno (in qual caso avrebbe scoperto che si trattava di una statua e avrebbe evitato di chiamare la polizia).

La statua appartiene alla Community West Foundation, un gruppo senza scopo di lucro che si prende cura di uomini, donne, famiglie e altre persone bisognose nell’area di Cleveland. Il Cristo senzatetto è una raffigurazione del Vangelo secondo Matteo 25,40, che dice: “In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me” (anche se la versione inglese riportata sotto la statua è leggermente differente).

Passante scorge la statua di un Gesù senzatetto e denuncia alla polizia un "uomo che dorme su una panchina"Immagine: Bay Village Police Department

Il capo della polizia di Bay Village, Kathy Leasure, ha dichiarato che gli agenti sono addestrati per aiutare le persone senzatetto, prestando primo soccorso in caso di emergenza medica o fornendo assistenza per garantire un riparo di emergenza.

La chiesa si trova accanto a un parco e la statua è stata installata vicino a un percorso pedonale dove può essere vista da escursionisti e persone che si fanno una passeggiata all’aria aperta.

“Le persone sono state riconoscenti per l’opportunità di aprire un dibattito su come possiamo aiutare al meglio i bisognosi, sulla dignità e il valore sacro di tutte le vite umane, anche quelle che vengono spesso messe da parte dalla società”, ha detto padre Martin.

Passante scorge la statua di un Gesù senzatetto e denuncia alla polizia un "uomo che dorme su una panchina"Immagine: Bay Village Police Department

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

Keblogger: Roberto Massimi

Appassionato di innovazioni tecnologiche creative e fotografia.

Ora Tocca a Te, Commenta!

Lascia un commento