Segui Keblog su Facebook:

Immaginate di camminare per le affollate strade di città di tutto il mondo – Los Angeles, Madrid, Istanbul, Philadelphia, Bali, San Francisco, ecc. – e scoprire dei piccoli geodi cristallizzati nascosti in spazi inaspettati e appartati. Tali piccole sorprese nascoste esistono, e sono opera di Paige Smith, artista di Los Angeles che si propone di trasformare oggetti banali in “oggetto anacronistici che non seguono più le regole del mondo “normale”.

Sin dall’inizio del progetto nel 2011, Paige ha cercato crepe tra i mattoni, griglie di scarico, interni di vecchie cabine telefoniche, lattine usate, e l’interno dei tubi per eseguire la sua magia: celebrare il fascino sorprendente all’interno delle città. Utilizzando vernice spray su stampi di resina, imita modelli di minerali per riempire i vuoti della vita urbana con un fascino inaspettato. Le sue installazioni non durano per sempre, ma è proprio questo il punto: il suo lavoro costringe l’osservatore a fermarsi, essere presente, e apprezzare la delicatezza del normale.

Questi geodi che spuntando in tutto il mondo indicano la crescente lotta tra l’ambiente e l’industria; sono gemme tipicamente create dalla natura, ma Paige le costruisce con sostanze artificiali e le distribuisce nelle principali aree metropolitane. Non sorprende che il suo messaggio si stia diffondendo rapidamente.

Altre info su acommonname.com.

street-art-cristalli-geodi-installazioni-muri-città-Paige-Smith-1

street-art-cristalli-geodi-installazioni-muri-città-Paige-Smith-4

street-art-cristalli-geodi-installazioni-muri-città-Paige-Smith-2

street-art-cristalli-geodi-installazioni-muri-città-Paige-Smith-3

street-art-cristalli-geodi-installazioni-muri-città-Paige-Smith-8

street-art-cristalli-geodi-installazioni-muri-città-Paige-Smith-5

street-art-cristalli-geodi-installazioni-muri-città-Paige-Smith-9

street-art-cristalli-geodi-installazioni-muri-città-Paige-Smith-7

street-art-cristalli-geodi-installazioni-muri-città-Paige-Smith-6

Altrove sul Web

FONTE thisiscolossal.com

Che ne pensi?

Tag