Ogni bomba una risata: papà siriano fa credere alla figlia di 4 anni che la guerra è un gioco divertente

    Ogni bomba una risata: papà siriano fa credere alla figlia di 4 anni che la guerra è un gioco divertente
    Segui Keblog su Facebook:

    La guerra in Siria è stata definita dalle Nazioni Unite come la più grande storia di terrore umanitario del 21° secolo. Solo dallo scorso 1 dicembre, circa 900.000 persone hanno dovuto lasciare le loro case nella Siria nord-occidentale, la stragrande maggioranza donne e bambini, per paura dei bombardamenti. Di fronte a questa tragedia, ci sono persone che si ingegnano per tenere i loro figli piccoli lontani dalla terribile realtà vissuta nel paese. In un video che sta commuovendo le persone di tutto il mondo, un papà siriano di nome Abdullah insieme a sua figlia di 4 anni, che si chiama Selva, giocano insieme sotto i bombardamenti: l’uomo ha raccontato alla bambina che le esplosioni che si sentono fanno parte di un gioco divertente. Convinta e tranquillizzata dalla storia raccontata dal suo papà, la piccola ride ogni volta che una bomba esplode nelle vicinanze.

    &n

    bsp;

    Un video toccante sta facendo il giro del mondo: un papà siriano convince la figlia di 4 anni che i bombardamenti sono un gioco

    Il video, che è stato condiviso da un giornalista su Twitter, mostra Selva e suo padre Abdullah, che vivono a Idlib, in Siria, alle prese con il gioco. Si vede la bambina che ride divertita al fianco di suo padre, mentre si sente cadere una bomba nelle vicinanze. Grazie alla bugia raccontata dal papà, la paura si trasforma in risata.

    Nel video si vedono padre e figlia che aspettano l’inizio del gioco

    Abdullah preferisce che sua figlia rida e non sappia delle bombe piuttosto che vederla soffrire.

    L’uomo ha raccontato ai media che i bombardamenti, oltre a provocare morti, feriti e caos, devastano la psicologia dei bambini: “Questo gioco mi è venuto in mente poco dopo che alcune bombe sono cadute molto vicine e la bambina ha avuto una crisi nervosa”, ha detto.

    La bimba sa che le esplosioni provengono da pistole giocattolo e che non c’è da aver paura

    Abdullah ha raccontato a sua figlia che le esplosioni provengono da pistole giocattolo o fuochi d’artificio. “Ho cercato soluzioni per rendere questi bombardamenti una fonte di felicità e non di paura per la bambina. Le ho insegnato che non era una cosa spaventosa e che avrebbe dovuto ridere”, racconta questo amorevole padre.

    Anzi, il padre l’ha convinta che ogni esplosione accompagna tanto divertimento e risate

    Il video ricorda un po’ la storia raccontata nel film La Vita è Bella in cui Roberto Benigni inventa una storia di fantasia per proteggere il figlio in un campo di concentramento nazista.

    Ed ecco che la bomba cade nelle vicinanze, e la bimba ride felice insieme al suo papà

    La realtà, purtroppo, non è affatto divertente. Nel nord-ovest della Siria regnano violenza e terrore. Si stima che circa 20.000 minori siano morti e che molti di quelli che sopravvivono portano con sé i segni indelebili di questa guerra. Ma questa bimba, grazie al padre, non lo sa.

    Altrove sul Web

    Che ne pensi?

    Tag