Segui Keblog su Facebook:

Dopo la bomba nucleare su Hiroshima, tutti si aspettavano, anche secondo quanto dichiarato dal dottor Harold Jacobsen, scienziato del Progetto Manhattan, che la città sarebbe stata sterile di vita per molti anni. Secondo il dottor Jacobsen non sarebbe cresciuto nulla per 75 anni. Ma la natura ci riserva sempre sorprese incredibili e la vita ad Hiroshima tornò a farsi sentire molto prima di quanto non ci si aspettasse.

La primavera successiva diversi germogli spuntarono tra i detriti della città e numerosi alberi colpiti dall’esplosione e dalle radiazioni sopravvissero. I più vicini al punto d’esplosione furono spezzati e gravemente carbonizzati, ma tornarono ben presto a germogliare.

Li chiamano Hibaku Jumoku, 170 alberi di 32 specie differenti, oggi registrati ufficialmente come alberi bombardati, che si trovano in 55 località nel raggio di 2 km dal ground zero. Ad identificarli ci pensa una targa ma in alcuni sono visibili ancora le funi o i pali utilizzati per il rinforzo. Di questi alberi si prende cura il comune di Hiroshima e i loro semi vengono condivisi dalla città con il resto del pianeta, per essere seminati in tutto il mondo come simbolo di rinascita. Vi mostriamo una piccola selezione di questi incredibili alberi che sono sopravvissuti alla bomba atomica.

Alberi Sopravvissuti Bomba Atomica Hiroshima Hibaku Jumoku

fonte

Alberi Sopravvissuti Bomba Atomica Hiroshima Hibaku Jumoku fonte

Alberi Sopravvissuti Bomba Atomica Hiroshima Hibaku Jumoku fonte

Alberi Sopravvissuti Bomba Atomica Hiroshima Hibaku Jumoku fonte

Alberi Sopravvissuti Bomba Atomica Hiroshima Hibaku Jumoku fonte

Alberi Sopravvissuti Bomba Atomica Hiroshima Hibaku Jumoku fonte

Alberi Sopravvissuti Bomba Atomica Hiroshima Hibaku Jumoku fonte

Alberi Sopravvissuti Bomba Atomica Hiroshima Hibaku Jumoku fonte

Alberi Sopravvissuti Bomba Atomica Hiroshima Hibaku Jumoku fonte

Alberi Sopravvissuti Bomba Atomica Hiroshima Hibaku Jumoku fonte

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag