in ,

Scimmie da laboratorio vengono infettate con coronavirus per trovare un vaccino

Segui Keblog su Facebook:

Delle scimmie da laboratorio sono state infettate con un coronavirus nel tentativo da parte di alcuni scienziati di trovare un vaccino per il COVID-19. I ricercatori del National Institutes of Health degli Stati Uniti hanno testato un farmaco antivirale sperimentale, creato per la prima volta per l’Ebola, su 18 macachi rhesus. Tutte le scimmie sono state infettate con il MERS-CoV, un parente dell’attuale ceppo di coronavirus che ha provocato un’epidemia infettando quasi 80.000 persone in tutto il mondo e uccidendone 2.600.

Scimmie da laboratorio vengono infettate con coronavirus per trovare un vaccinoImmagine: DW Digital

I risultati hanno mostrato che tutte le scimmie a cui non è stato somministrato il farmaco, chiamato remdesivir, hanno mostrato segni della MERS (Sindrome respiratoria medio-orientale), la malattia causata dal virus. Gli esperti hanno scoperto che le sei scimmie in esame soffrivano di inappetenza e pelo arruffato, nonché di un aumento della frequenza respiratoria, tipici segni di un’infezione secondo gli scienziati.

Scimmie da laboratorio vengono infettate con coronavirus per trovare un vaccino


Immagine: SAEN

Le sei scimmie a cui è stato somministrato il remdesivir 24 ore prima di essere infettate con il MERS-CoV non presentavano sintomi di malattie respiratorie.

Gli altri macachi a cui è stato somministrato l’antivirale 12 ore dopo essere stati infettati, hanno mostrato segni di malattia ma in misura molto minore rispetto al gruppo di scimmie a cui non è stato somministrato il farmaco. Oltre ad avere sintomi meno gravi, i test hanno dimostrato che i loro polmoni avevano livelli più bassi di virus.

Scimmie da laboratorio vengono infettate con coronavirus per trovare un vaccinoImmagine: Pixabay

Gli studiosi, guidati dalla dott.ssa Emmie de Wit, sperano che il remdesivir possa essere efficace contro il COVID-19 (o SARS-CoV-2) grazie alla sua somiglianza con il MERS-CoV.

La dott.ssa De Wit e il suo team di scienziati hanno affermato che il “remdesivir è un promettente trattamento antivirale contro la MERS”, aggiungendo “Potrebbe anche essere utile contro i coronavirus simili, come il coronavirus 2019-nCoV emerso a Wuhan, in Cina”.

Scimmie da laboratorio vengono infettate con coronavirus per trovare un vaccinoImmagine: Pixabay

La MERS (Sindrome respiratoria medio-orientale) è una malattia respiratoria virale che è stata segnalata per la prima volta in Arabia Saudita nel 2012. I sintomi includono febbre, tosse e diarrea. Diversi casi di MERS sono comparsi in altri paesi, tra cui Stati Uniti, Regno Unito e diversi paesi dell’Europa.

Scimmie da laboratorio vengono infettate con coronavirus per trovare un vaccinoImmagine: Pixabay

Gli scienziati del National Institutes of Health affermano che il MERS-CoV è strettamente correlato all’attuale coronavirus 2019 (2019-nCoV). Il remdesivir agisce bloccando una proteina che aiuta i coronavirus a creare delle repliche di se stessi e, a loro volta, ad infettare le persone.

Scimmie da laboratorio vengono infettate con coronavirus per trovare un vaccinoImmagine: Pixabay

Si stima che siano oltre 90.000 le scimmie da laboratorio su cui ogni anno vengono effettuati test ed esperimenti, di queste circa 71.000 solo in USA.

Scimmie da laboratorio vengono infettate con coronavirus per trovare un vaccinoImmagine: Animal Justice Project

What do you think?

Ora Tocca a Te, Commenta!

Lascia un commento