in

60 foto di manufatti e scoperte archeologiche affascinanti, per osservare la storia da “vicino”

Segui Keblog su Facebook:

L’archeologia fornisce preziose informazioni sulla storia. Attraverso lo studio di manufatti antichi, gli archeologi possono far luce sulle società del passato, sugli usi e i costumi degli uomini nei secoli, scoprendo come vivevano le persone, che lavori facevano e in cosa credevano.

Se siete appassionati di storia e archeologia, o siete semplicemente curiosi di scoprire cose nuove, potete seguire su Facebook e Instagram “The Archaeologist”, un progetto dedicato alla scoperta di affascinanti reperti antichi, siti archeologici incredibili da tutto il mondo, e notizie interessanti sulla nostra storia. Di seguito troverete alcuni dei post che ci hanno colpito maggiormente, date un’occhiata e votate i vostri preferiti cliccando su “mi piace”!

Altre info: The Archaeologist | Facebook | Instagram

#1 Uno dei siti archeologici più suggestivi d’Italia

Un complesso Tempio-teatro scoperto solo all'inizio degli anni 2000 a Monte San Nicola, a Pietravairano in provincia di Caserta. Adagiato a 410 metri di altezza nel Sannio, risale al periodo tardo romano repubblicano, II-I secolo a.C.

118 Punti
Mi Piace

Lascia un commento

    #2 In Niger, nel Massiccio dell’Aria, ci sono due dei più grandi petroglifi raffiguranti animali del mondo, chiamati “Giraffe di Dabous”, datati 8000 a.C.

    foto reperti antichi siti archeologici The Archaeologist

    Fonte

    Queste incisioni rupestri di autore sconosciuto raffigurano due giraffe a grandezza naturale (un grande maschio di fronte a una femmina più piccola), e sono state realizzate combinando diversi metodi, tra cui raschiatura, levigatura e incisione profonda dei contorni.

    117 Punti
    Mi Piace

    Lascia un commento

      #3 Una foto degli scavi di Pompei

      117 Punti
      Mi Piace

      Lascia un commento

        #4 L’enorme acquedotto romano costruito a Segovia, in Spagna, dall’imperatore romano Traiano (98-117 d.C.)

        foto reperti antichi siti archeologici The Archaeologist

        Fonte

        Una delle opere di ingegneria romana meglio conservate, la struttura è stata costruita con circa 24.000 blocchi di granito di colore scuro senza l'uso di malta. La parte fuori terra è lunga 728 metri. Ed è composto da circa 167 archi alti più di 9 metri.

        114 Punti
        Mi Piace

        Lascia un commento

          #5 Palazzo Bugshan; Hadramaut nello Yemen. Costruito in fango nel 1798 dC, il palazzo si compone di otto piani disposti su un’area di 800 mq.

          110 Punti
          Mi Piace

          Lascia un commento

            #6 È così che gli abitanti del circolo polare artico hanno protetto i loro occhi dall’intensa luce solare per oltre 4000 anni

            109 Punti
            Mi Piace

            Lascia un commento

              #7 Un Lekythos (vaso di profumo) rinvenuto in una tomba della necropoli fenicia e punica a Nora, in Sardegna, durante la campagna archeologica in corso dell’Università di Padova

              108 Punti
              Mi Piace

              Lascia un commento

                #8 Sotterranei del Colosseo, Roma

                107 Punti
                Mi Piace

                Lascia un commento

                  #9 Forse la più antica mummia egizia esistente. Ha più di 5500 anni

                  La mummia, nota come "Ginger" (Gebelein Man), è quella di un giovane morto all'età di 19 anni per una coltellata alla schiena, conservata naturalmente. Sul braccio destro si nota il tatuaggio di un toro, questo animale era rappresentato come simbolo di potenza e virilità in Egitto, essendo il tatuaggio figurativo più antico conosciuto al mondo.

                  107 Punti
                  Mi Piace

                  Lascia un commento

                    #10 Arte su una conchiglia, autore sconosciuto

                    106 Punti
                    Mi Piace

                    Lascia un commento

                      #11 La parte posteriore della maschera d’oro di Tutankhamon

                      Indiscutibilmente, il manufatto più prezioso del pianeta. Maschera del giovane re egiziano Tutankhamon (r. 1332-1323 a.C.), dal Nuovo Regno (XVIII dinastia).

                      Museo Egizio, Il Cairo

                      105 Punti
                      Mi Piace

                      Lascia un commento

                        #12 Casa di Nettuno e Anfitrite ad Ercolano, Italia

                        Quando il Vesuvio eruttò nel 79 d.C., seppellì non solo la città di Pompei, ma anche un certo numero di altre città vicine. Una di queste era Ercolano. Tra le tante case di Ercolano c'è una casa di città relativamente piccola, ma riccamente decorata, chiamata Casa di Nettuno e Anfitrite, che doveva appartenere a una famiglia benestante.

                        105 Punti
                        Mi Piace

                        Lascia un commento

                          #13 Casa di 700 anni in Iran

                          102 Punti
                          Mi Piace

                          Lascia un commento

                            #14 Acconciatura di circa 3.300 anni fa su una antica testa egizia

                            102 Punti
                            Mi Piace

                            Lascia un commento

                              #15 Armatura cinese di un ufficiale della Guardia del Palazzo Imperiale, XVIII Secolo

                              102 Punti
                              Mi Piace

                              Lascia un commento

                                #16 Elmo da gladiatore in condizioni eccezionali da Pompei, Museo Fernbank of Natural History

                                100 Punti
                                Mi Piace

                                Lascia un commento

                                  #17 L ‘”uomo di Tollund” è una mummia di palude di 2400 anni, vittima di impiccagione, trovata a Bjældskovdal in Danimarca

                                  Il suo corpo era così ben conservato che anche dopo 2400 anni gli scienziati sono stati in grado di prendere le sue impronte digitali e determinare cosa aveva mangiato per ultimo.

                                  98 Punti
                                  Mi Piace

                                  Lascia un commento

                                    #18 Una meraviglia architettonica! Anelli a catena interconnessi ricavati da un unico pezzo di roccia

                                    Il tempio di Gaurishvara si trova nella città di Yelandur, distretto di Chamarajanagar del Karnataka. Costruito nel XVI secolo.

                                    97 Punti
                                    Mi Piace

                                    Lascia un commento

                                      #19 Il mosaico antico più grande del mondo è stato trovato ad Antiochia, in Turchia. Si estende su 9.000 piedi quadrati ed è stato realizzato nel periodo tardo romano, IV secolo d.C.

                                      95 Punti
                                      Mi Piace

                                      Lascia un commento

                                        #20 Il Castello di Coca è un castello situato nel comune di Coca, Spagna Centrale

                                        Fu costruito nel XV secolo ed è stato considerato uno dei migliori esempi di muratura mudéjar spagnola che incorpora il design e la costruzione musulmana moresca con l'architettura gotica.

                                        94 Punti
                                        Mi Piace

                                        Lascia un commento

                                          #21 La Cisterna Basilica di Costantinopoli

                                          La Cisterna Basilica è la più grande di diverse centinaia di antiche cisterne che si trovano sotto la città di Costantinopoli (Istanbul), in Turchia. La cisterna, situata a 150 metri a sud-ovest di Hagia Sophia sulla storica penisola di Sarayburnu, fu costruita nel VI secolo durante il regno dell'imperatore bizantino Giustiniano I. La cisterna era alimentata dall'acquedotto di Valente e poteva contenere fino ad 80 milioni di litri d'acqua. Oggi è tenuta con poca acqua, per l'accesso pubblico all'interno del spazio.

                                          93 Punti
                                          Mi Piace

                                          Lascia un commento

                                            #22 Anello d’oro del IV secolo a.C. trovato nella tomba di un re tracio nella regione di Yambol, in Bulgaria

                                            92 Punti
                                            Mi Piace

                                            Lascia un commento

                                              #23 Un paragone interessante

                                              92 Punti
                                              Mi Piace

                                              Lascia un commento

                                                #24 Bellissimo vaso neo-assiro in ametista, VIII secolo a.C., collezione privata

                                                91 Punti
                                                Mi Piace

                                                Lascia un commento

                                                  #25 Il mosaico dell’Oikos di 2.400 anni nel Palazzo Aigai a Vergina, in Grecia

                                                  Costruito da Filippo II (c. 359-336 aC), padre di Alessandro Magno, è uno dei più grandi mosaici ellenistici conosciuti.

                                                  90 Punti
                                                  Mi Piace

                                                  Lascia un commento

                                                    #26 La grande scalinata di Cnosso, il palazzo dell’era minoica più grande e famoso della storia. Creta, 2200-1900 a.C. (Foto di Steve Jurvetson)

                                                    88 Punti
                                                    Mi Piace

                                                    Lascia un commento

                                                      #27 Magnifica serratura per porta fatta a mano utilizzando oro, argento e bronzo, realizzata da Frank Koralewski nel 1911

                                                      85 Punti
                                                      Mi Piace

                                                      Lascia un commento

                                                        #28 Scarpe inventate e utilizzate negli anni ’20 da un ladro di bestiame chiamato “crazy Tex Hazel” per nascondere le impronte mentre rubava le mucche

                                                        84 Punti
                                                        Mi Piace

                                                        Lascia un commento

                                                          #29 Spada cinese in bronzo con borchie turchesi, elsa in cristallo di rocca intarsiata in oro. Periodo degli Stati Combattenti, IV-II secolo a.C

                                                          84 Punti
                                                          Mi Piace

                                                          Lascia un commento

                                                            #30 Il guanto d’oro, l’armatura di Enrico III di Francia (particolare), 1550 ca

                                                            79 Punti
                                                            Mi Piace

                                                            Lascia un commento

                                                              #31 Tuta funeraria in giada, dinastia Han 202 a.C

                                                              76 Punti
                                                              Mi Piace

                                                              Lascia un commento

                                                                #32 Sculture in un’abbazia abbandonata in Inghilterra

                                                                76 Punti
                                                                Mi Piace

                                                                Lascia un commento

                                                                  #33 Un’insolita scalinata cubica nel piccolo villaggio di San Augustin Etla, Oaxaca, Messico

                                                                  75 Punti
                                                                  Mi Piace

                                                                  Lascia un commento

                                                                    #34 Mosaico di Icaro e Dedalo, periodo romano, Museo dei mosaici di Zeugma, Turchia

                                                                    Zeugma era una città lungo il fiume Eufrate, fondata da Seleuco Nicatore, generale e successore di Alessandro Magno. Nel 64 a.C. i Romani controllarono la città. Zeugma era di grande importanza per i romani poiché si trovava in un luogo strategicamente importante.

                                                                    Il Museo dei mosaici di Zeugma contiene mosaici del sito ed è uno dei più grandi musei di mosaici del mondo.

                                                                    74 Punti
                                                                    Mi Piace

                                                                    Lascia un commento

                                                                      #35 Scavo di impronte di dinosauro nel letto del fiume Paluxy vicino a Glen Rose, 1952

                                                                      74 Punti
                                                                      Mi Piace

                                                                      Lascia un commento

                                                                        #36 Un elmo frigio alato in bronzo brillantemente conservato, datato al IV secolo a.C. Recentemente è stato venduto all’asta per 160.000 £

                                                                        73 Punti
                                                                        Mi Piace

                                                                        Lascia un commento

                                                                          #37 Il tesoro d’oro di Treviri

                                                                          Questo tesoro di 2518 monete d'oro fu nascosto circa 1800 anni fa a Treviri, in Germania. È stato trovato nel settembre del 1993 durante dei lavori di costruzione

                                                                          Con un peso di 18,5 kg, è il più grande tesoro d'oro romano mai scoperto.

                                                                          72 Punti
                                                                          Mi Piace

                                                                          Lascia un commento

                                                                            #38 Fontana di Artemide (Diana) di Efeso presso i giardini di Villa D’Este, Tivoli, vicino Roma, Italia

                                                                            Questa fontana fu costruita nel 1568 e simboleggia il flusso inarrestabile della vita. Diana è la madre universale, che fornisce sostanza a tutti, e le prove della sua influenza si hanno nel VII secolo a.C. Il suo tempio sacro a Efeso, una città greca costruita nel X secolo aC , fu ricostruito molte volte. Sotto i Greci, era il Tempio di Artemide (nome greco della dea che i Romani chiamavano Diana), una delle Sette Meraviglie del Mondo Antico.

                                                                            69 Punti
                                                                            Mi Piace

                                                                            Lascia un commento

                                                                              #39 L’occhio artificiale più antico del mondo

                                                                              Più di 4.800 anni fa, nella Città Bruciata (Shahr-e Sukhteh) nel deserto del Sistan (Iran), fu sepolta una donna con una protesi oculare. Si tratta di una semisfera realizzata in materiale leggero (derivato dalla pasta bituminosa) e ricoperta d'oro con incisioni, a imitazione della pupilla. Per mantenere il bulbo oculare in posizione, avevano praticato due piccoli fori. In questo modo la protesi veniva trattenuta da un filo (come una benda). La proprietaria la indossava di giorno, per nasconderne l'orbita vuota, e di notte la conservava in un sacchetto di cuoio, anch'esso ritrovato nella sepoltura.

                                                                              Nella tomba di questa donna sono stati trovati anche diversi vasi, vari ornamenti e uno specchio di bronzo. Si ritiene che possa essere stata una persona importante nella società o forse una sacerdotessa.

                                                                              69 Punti
                                                                              Mi Piace

                                                                              Lascia un commento

                                                                                #40 Un’ascia spezzata di selce con una conchiglia fossile, West Tofts, Norfolk, Inghilterra, ca. 500.000-300.000 anni fa

                                                                                69 Punti
                                                                                Mi Piace

                                                                                Lascia un commento

                                                                                  #41 Casa sull’albero indigena abbandonata, Papua Nuova Guinea

                                                                                  67 Punti
                                                                                  Mi Piace

                                                                                  Lascia un commento

                                                                                    #42 Un fregio fatto di piastrelle di mattoni smaltati raffiguranti guerrieri persiani, dal palazzo di Darius L a Susa, Iran

                                                                                    Impero achemenide, VI secolo a.C., ora in mostra al Pergamon Museum di Berlino.

                                                                                    65 Punti
                                                                                    Mi Piace

                                                                                    Lascia un commento

                                                                                      #43 Coppa d’ambra di 3270 anni scoperta in uno scavo nel 1856 a Hove, in Inghilterra

                                                                                      64 Punti
                                                                                      Mi Piace

                                                                                      Lascia un commento

                                                                                        #44 Haid Al-Jazil è un villaggio di mattoni di fango di 500 anni in cima a una enorme roccia. Wadi Dawan, Yemen

                                                                                        63 Punti
                                                                                        Mi Piace

                                                                                        Lascia un commento

                                                                                          #45 Una lastra incisa con il dio dalla testa di ariete Amon, dall’antica “città perduta” di Thonis-Heracleion, che si trova a 6,5 chilometri dalla costa odierna, a circa 150 piedi sott’acqua nel Mediterraneo. VI secolo a.C. Ora nel Museo Marittimo, Alessandria

                                                                                          63 Punti
                                                                                          Mi Piace

                                                                                          Lascia un commento

                                                                                            #46 Questa scarpa con un uccello sul davanti è stata trovata ad Haarlem, in Olanda, ed è datata ca. 1300-1350 d.C., Museo Archeologico di Haarlem, Paesi Bassi

                                                                                            60 Punti
                                                                                            Mi Piace

                                                                                            Lascia un commento

                                                                                              #47 Ricostruzione 3D dell’antica Acropoli di Atene

                                                                                              60 Punti
                                                                                              Mi Piace

                                                                                              Lascia un commento

                                                                                                #48 Un primo piano della mano di una mummia di palude dell’età del ferro di 2000 anni: l’Old Croghan Man. Museo Nazionale d’Irlanda, Dublino

                                                                                                È stata scoperta in una palude irlandese nel giugno 2003. I resti prendono il nome da Croghan Hill, luogo nelle cui vicinanze è stato trovato il corpo.

                                                                                                57 Punti
                                                                                                Mi Piace

                                                                                                Lascia un commento

                                                                                                  #49 Dadi in terracotta della Civiltà della Valle Dell’Indo. Harappa, Pakistan. 2600-1900 a.C

                                                                                                  57 Punti
                                                                                                  Mi Piace

                                                                                                  Lascia un commento

                                                                                                    #50 I resti di una casa preistorica dell’insediamento dell’età del bronzo di Akrotiri a Santorini

                                                                                                    L'insediamento fu distrutto dall'eruzione minoica di Thera nel XVI secolo a.C. e sepolto nella cenere vulcanica.

                                                                                                    56 Punti
                                                                                                    Mi Piace

                                                                                                    Lascia un commento

                                                                                                      #51 La mummia Chachapoya

                                                                                                      Databile tra il IX e il XV secolo d.C., rinvenuta nella Laguna de los Cóndores, attualmente nel Leymebamba Museum, Perù.

                                                                                                      56 Punti
                                                                                                      Mi Piace

                                                                                                      Lascia un commento

                                                                                                        #52 Le più antiche candele in cera d’api conservate di circa 1.400 anni. Sono state trovate nel sito altomedievale Burial a Oberflacht. L’ambiente umido ha preservato le candele in buone condizioni. In mostra al Landesmuseum Württemberg

                                                                                                        54 Punti
                                                                                                        Mi Piace

                                                                                                        Lascia un commento

                                                                                                          #53 Queste 160 monete auree sono state trovate sotto il pavimento di una casa romana a Corbridge nel 1911

                                                                                                          52 Punti
                                                                                                          Mi Piace

                                                                                                          Lascia un commento

                                                                                                            #54 L’imperatore romano Filippo l’arabo inginocchiato davanti al re persiano Shapur I, implorando la pace, e l’imperatore in piedi rappresenta Valeriano che fu fatto prigioniero dall’esercito persiano nel 260 d.C., il trionfo di Shapur I, Naqshe Rostam, Iran

                                                                                                            48 Punti
                                                                                                            Mi Piace

                                                                                                            Lascia un commento

                                                                                                              #55 Resti archeologici di pazienti sottoposti a interventi chirurgici al cervello eseguiti da antichi medici dell’Impero Inca nel XV secolo

                                                                                                              Il popolo Inca praticava la chirurgia cerebrale, in cui un pezzo veniva staccato dal cranio, una parte del cervello rimossa e il foro coperto dal metallo appiattito.

                                                                                                              47 Punti
                                                                                                              Mi Piace

                                                                                                              Lascia un commento

                                                                                                                #56 Partita di calcio giocata nell’arena romana di 2000 Anni a Pola, in Croazia

                                                                                                                46 Punti
                                                                                                                Mi Piace

                                                                                                                Lascia un commento

                                                                                                                  #57 Un tesoro di 5.248 monete anglosassoni d’argento scoperte da un metal detector vicino a Lenborough, nel Buckinghamshire

                                                                                                                  985 monete risalgono al regno di Etelredo II d'Inghilterra (re d'Inghilterra dal 978 al 1013 e dal 1014 al 1016 dopo Cristo) e 4.263 furono coniate durante il regno del suo successore, Canuto. Fonte: London Daily Mail.

                                                                                                                  45 Punti
                                                                                                                  Mi Piace

                                                                                                                  Lascia un commento

                                                                                                                    #58 Rovine a Mitla, Oaxaca, Messico, circa 1875. Fotografo: Teobert Maler

                                                                                                                    Mitla è il secondo sito archeologico più importante dello stato di Oaxaca in Messico e il più importante della cultura zapoteca. Il nome Mitla deriva dal nome Nahuati Mictlán, che era il luogo dei morti o degli inferi. Il suo nome zapoteco è Lyobaa, che significa "luogo di riposo". Il nome Mictlán è stato ispanicizzato in Mitla dagli spagnoli.

                                                                                                                    44 Punti
                                                                                                                    Mi Piace

                                                                                                                    Lascia un commento

                                                                                                                      #59 Stadio di Afrodisia, Asia Minore (Turchia)

                                                                                                                      Lo stadio di Afrodisia è considerato lo stadio meglio conservato del Mediterraneo. Con una lunghezza di 262 metri, una larghezza di 59 metri e una capacità di 30.000 spettatori su 22 file di sedili, è anche uno dei più grandi del suo genere.

                                                                                                                      A differenza, ad esempio, della costruzione dello stadio di Perge, la sottostruttura delle gradinate era in gran parte costituita da cumuli di terra. Ciò indica che l'edificio originario dello stadio era già stato costruito in epoca ellenistica. Un'altra particolarità di questo stadio è che è chiuso su entrambi i lati stretti. Quindi si differenzia nettamente dagli stadi per lo più a ferro di cavallo dell'epoca romana.

                                                                                                                      Gli atleti entravano nell'arena attraverso un tunnel incassato nei lati stretti dello stadio. Sopra il tunnel d'ingresso occidentale c'era il palco dell'imperatore, da dove apriva i giochi in suo onore.

                                                                                                                      43 Punti
                                                                                                                      Mi Piace

                                                                                                                      Lascia un commento

                                                                                                                        #60 Frammento di una tenda romana, ancora imballata, scavata nell’area di Vindolanda, un accampamento romano nel nord della Gran Bretagna

                                                                                                                        43 Punti
                                                                                                                        Mi Piace

                                                                                                                        Lascia un commento

                                                                                                                          Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

                                                                                                                          What do you think?

                                                                                                                          79 Punti
                                                                                                                          Mi Piace

                                                                                                                          Tocca a te, lascia un commento!

                                                                                                                          Lascia un commento