in ,

Le lacrime di un infermiere che torna a casa e non può abbracciare il figlio per paura di infettarlo

Segui Keblog su Facebook:

La pandemia di coronavirus sta portando con sé sentimenti ed emozioni contrastanti tra loro. Le notizie e le storie si susseguono, alcune sono piene di speranza, altre addirittura divertenti, e altre ancora ci spezzano il cuore. Una di queste ultime storie è quella di un infermiere che viene mostrato in un video mentre torna a casa dopo una giornata massacrante, trascorsa a combattere i coronavirus. Ma l’arrivo a casa, che dovrebbe essere un momento di sollievo, mette l’infermiere di fronte ad un’altra terribile verità: quando il suo figlioletto corre per abbracciarlo, l’uomo deve fermarlo per paura di un possibile contagio, e scoppia a piangere. Le immagini dell’uomo, che lavora in un ospedale dell’Arabia Saudita, sono state condivise su Twitter dal giornalista Michael Doran. Sono immagini che spezzano il cuore.

L’operatore sanitario si chiama Naser Ali Al-Shahrani e lavora in un ospedale di Riyadh.

Il video mostra il bambino, Mohamed, che corre verso suo padre con le braccia aperte prima che l’infermiere, in piedi davanti alla porta di casa, lo fermi.

Il bambino confuso si allontana dall’uomo, l’infermiere si accovaccia e scoppia a piangere.

Le lacrime di un infermiere che torna a casa e non può abbracciare il figlio per paura di infettarlo

What do you think?

Altrove sul Web

Commenta

Lascia un commento