in , , ,

Medici attaccano le loro foto sorridenti sulle tute protettive per confortare i pazienti Covid-19

Segui Keblog su Facebook:

Tutti noi siamo riconoscenti verso il personale del servizio sanitario nazionale che, tra mille difficoltà, rischia la vita nella lotta contro il COVID-19. Non solo medici e infermieri sono alle prese con gli aspetti prettamente scientifici e terapeutici della malattia, ma hanno anche il compito di tranquillizzare quei malati in terapia intensiva che si trovano soli, spesso con febbre alta e difficoltà respiratorie, e senza familiari o amici che li confortino.

Un infermiere intensivista di nome Robertino, specializzato in terapie respiratorie, tratta pazienti COVID-19 presso lo Scripps Mercy Hospital di San Diego. Un giorno, mentre andava al lavoro, ha iniziato a pensare a come si sentivano i pazienti, a parte fisicamente, quando lo vedevano arrivare in equipaggiamento protettivo, coperto dalla testa ai piedi. Per le persone che soffrono, un sorriso può fare un’enorme differenza, e vedere gli operatori sanitari come degli esseri alieni non favorisce il loro recupero. Dopotutto, i pazienti hanno bisogno di tutta la positività possibile.

Medici e infermieri attaccano le loro foto sorridenti sugli abiti protettivi per confortare i pazientiImmagine: captain_wolf82

Così, all’infermiere è venuta un’idea per mostrare il suo volto sorridente ai pazienti, senza uscire dalle protezioni necessarie alla sua incolumità e a quella degli altri: ha stampato una sua foto con uno dei suoi sorrisi migliori, l’ha plastificata e l’ha attaccata sulla sua tuta protettiva.

Medici e infermieri attaccano le loro foto sorridenti sugli abiti protettivi per confortare i pazienti

Immagine: derekdevault

Ecco che, improvvisamente, è diventato un essere umano agli occhi dei pazienti, e per di più sorridente! L’effetto è stato immediato, e i malati si sono sentiti subito confortati e rassicurati.

Medici e infermieri attaccano le loro foto sorridenti sugli abiti protettivi per confortare i pazientiImmagine: sova198

L’idea di Robertino è stata di ispirazione per altri medici e infermieri, ed è iniziato una sorta di “movimento del sorriso” tra i membri del personale sanitario di tutto il mondo.

Medici e infermieri attaccano le loro foto sorridenti sugli abiti protettivi per confortare i pazientiImmagine: captain_wolf82

Medici e infermieri attaccano le loro foto sorridenti sugli abiti protettivi per confortare i pazientiImmagine: captain_wolf82

Medici e infermieri attaccano le loro foto sorridenti sugli abiti protettivi per confortare i pazientiImmagine: captain_wolf82

What do you think?

Altrove sul Web

Commenta

Lascia un commento