Segui Keblog su Facebook:

Da poco, abbiamo condiviso la storia di una coppia gay che ha adottato una bambina sieropositiva, una notizia che ci ha davvero scaldato il cuore! Oggi è la volta di un papà single, che per amore di una bimba sta sfidando la famiglia, gli stereotipi della paternità, e della religione del suo paese d’origine.

Lui si chiama Luca Trapanese, è italiano, e nel 2017 ha adottato la piccola Alba, di neanche un mese. La notizia ha fatto piuttosto scalpore, principalmente perché Luca è gay e single, e i servizi sociali in Italia non garantiscono l’affidamento ad un uomo con queste caratteristiche.

Dopo una fase iniziale di rifiuti, però, gli è stato detto che avrebbe potuto adottare un bambino con problemi di salute. E lui, per niente spaventato ma anzi euforico all’idea di avere un figlio, lo ha fatto!

Altre info: Instagram

Nel 2017, Luca ha adottato la piccola Alba

Papà single adotta bambina con sindrome di down

trapaluca

Luca Trapanese ha adottato Alba quando la piccola aveva appena 13 giorni. La bambina è nata con la sindrome di Down ed è stata abbandonata appena nata. Trovare una famiglia alla bimba non è stato facile e dopo 20 rifiuti, a causa della sua condizione, Alba ha trovato Luca, e le loro vite sono cambiate per sempre. Luca, che da adolescente ha fatto volontariato in organizzazioni che si occupano di bambini con bisogni speciali, arrivato a 40 anni, ha sentito il bisogno di diventare padre e l’idea di adottare un bambino disabile non lo ha minimamente turbato. Una cosa non semplice in Italia per un uomo single.

La bambina ha la sindrome di Down

Papà single adotta bambina con sindrome di down trapaluca

A causa della quale è stata precedentemente respinta da 20 famiglie

Papà single adotta bambina con sindrome di down trapaluca

Ma la condizione di Alba non ha spaventato Luca

Papà single adotta bambina con sindrome di down trapaluca

Papà single adotta bambina con sindrome di down trapaluca

Dopo una fase iniziale di rifiuti, a Luca fu detto che avrebbe potuto adottare solo un bambino disabile, respinto in precedenza da famiglie tradizionali. La notizia ha reso felicissimo Luca, che non vedeva l’ora di diventare padre. L’uomo non si è spaventato di fronte alla condizione di Alba, anzi avendo lavorato come volontario con bambini disabili in passato, ha ritenuto di avere le giuste conoscenze per occuparsi della bambina nel migliore dei modi. “Quando l’ho abbracciata per la prima volta, sono stato sopraffatto dalla gioia. Ho sentito che era mia figlia immediatamente ”, ha rivelato Luca.

Papà single adotta bambina con sindrome di down trapaluca

Papà single adotta bambina con sindrome di down trapaluca

“Era la prima volta che tenevo un neonato. Prima di quel momento, ero sempre stato spaventato. Ma, quando ho tenuto per la prima volta Alba, ho capito che ero pronto per essere suo padre”, ha detto Luca. Oggi la vita dell’uomo ruota attorno ad Alba. Dice che sua figlia “ha rivoluzionato la sua vita e tutto ruota intorno a lei. Mi ha portato felicità e senso di appagamento. Sono orgoglioso di essere suo padre. Volevo che fosse mia figlia”.

Papà single adotta bambina con sindrome di down trapaluca

“Quando l’ho abbracciata per la prima volta, sono stato sopraffatto dalla gioia. Ho sentito da subito un forte legame”

Papà single adotta bambina con sindrome di down trapaluca

“Sono orgoglioso di essere suo padre”

Papà single adotta bambina con sindrome di down trapaluca

Altrove sul Web

Che ne pensi?

Tag