Segui Keblog su Facebook:

Siamo una coppia di maestri vetrai che lavorano bacchette di vetro di Murano usando una tecnica antica “il lume” che consiste nel modellare il vetro con un cannello alimentato da gas e ossigeno e attrezzi d’uso comune. Spesso a fine giornata, spezziamo la monotonia del lavoro in serie esercitandoci a creare piccole sculture di vario genere. Da questa abitudine unita all’esigenza di riciclare i pezzetti di vetro della stessa lavorazione a lume nascono gli oggetti più originali del nostro repertorio: i portaincenso. Le sculturine, piante, animali o figure umane diventano allora elementi funzionali in un insieme armonico, e a volte anche simpatico.

Il nostro intento è quello di creare qualcosa di originale, irripetibile perchè fatto a mano e frutto di una tecnica molto complessa che si perfeziona dopo molti anni di prove e fallimenti, qualcosa che sia però piacevole e divertente alla vista e che doni un tocco di colore all’arredo.

La natura è una delle nostre maggiori fonti d’ispirazione, soprattutto la fauna marina. Anche il mondo delle fate e dei draghi ci affascina e spesso lo rappresentiamo nei nostri portaincenso.

Altre info: cortestudioglass.com | Instagram

Spiritosi portaincenso vetro di Murano, Corte Studio Glass

Spiritosi portaincenso vetro di Murano, Corte Studio Glass

Spiritosi portaincenso vetro di Murano, Corte Studio Glass

Spiritosi portaincenso vetro di Murano, Corte Studio Glass

Spiritosi portaincenso vetro di Murano, Corte Studio Glass

Spiritosi portaincenso vetro di Murano, Corte Studio Glass

Spiritosi portaincenso vetro di Murano, Corte Studio Glass

Spiritosi portaincenso vetro di Murano, Corte Studio Glass

Spiritosi portaincenso vetro di Murano, Corte Studio Glass

Questo articolo ci è stato inviato tramite il nostro form.

Autore

Siamo Alberto Corte e Paola Scapin e condividiamo la passione per il vetro, fino a diventare maestri vetrai. Dopo aver percorso strade artistiche e professionali diverse abbiamo infatti trovato in questo materiale il mezzo perfetto per esprimere la nostra vocazione artistica e allo stesso un lavoro che ci permettesse di sostenerci economicamente. Abbiamo appreso nel 2005-2006 le tecniche base presso la scuola "Abate Zanetti" di Murano e poi nel 2007 è nato il nostro laboratorio "Cortestudioglass". Ciò che contraddistingue è l'eclettismo delle creazioni che spaziano dai gioielli alla scultura in vetro e il gusto essenziale.

Che ne pensi?

Tag