in

Un Folle, un Visionario, un Paranoico: Salvador Dalì a Firenze

Segui Keblog su Facebook:

È sempre così emozionante e romantico camminare lungo Ponte Vecchio, tra le luci dei negozi e le vetrine delle gioiellerie storiche. Siamo vicini a Natale e Firenze è tutta già allestita .

In questo periodo è possibile recarsi  nella chiesa sconsacrata di Santo Stefano al Ponte che è uno dei capolavori sconosciuti del patrimonio architettonico fiorentino dove per fortuna, vengono spesso allestite mostre e gallerie d’arte aperte al pubblico.

Salvador Dalì Firenze

Qui, da Settembre è possibile visitare una bellissima mostra su Salvador Dalì, una mostra immersiva che si colloca al confine tra immaginazione e realtà proprio come era lui!

(E non potevamo farcela scappare !)

Folle , visionario , paranoico , surreale e  tratti angosciante , le opere d’arte di Salvador Dalì riempiono gli occhi in uno spazio immersivo, offre al suo pubblico la possibilità di entrare dentro l’arte del padre del surrealismo.

Un percorso non solo tra le opere del pittore ma proprio immersivo nella sua visione del mondo, grazie a queste proiezioni in movimento si ha come l’impressione di entrare per un istante nella visione di Dalì rispetto al tempo, allo spazio alle emozioni e all’amore.

Salvador Dalì Firenze

Proprio come negli orologi di Dalì, anche qui la percezione umana del tempo cambia a seconda dell’umore e delle azioni.

Firenze come scenario esterno è ineccepibile e di bellezza straordinaria, se si ha la voglia di vedere qualcosa di particolare sicuramente questa può essere un’ottima idea.

Come scrisse Dalì: Che cos’è il cielo? Dove si trova? Il cielo non si trova né sopra né sotto, né a destra né a sinistra; il cielo è esattamente nel centro del petto dell’uomo che ha fede.

Salvador Dalì Firenze

Immergetevi in questo cielo di dipinti, ve lo consigliamo.

Se ti piacciono i nostri articoli, segui Keblog su Google News!

What do you think?

8 Punti
Mi Piace

Keblogger: Maria Cristina

"Le immagini aiutano le persone a vedere"

Tocca a te, lascia un commento!

Lascia un commento